ARPA Lombardia

Accesso Civico Semplice



Chiunque tramite l’accesso civico “semplice” può accedere a dati, informazioni o documenti che l’amministrazione deve pubblicare a norma del Decreto Legislativo n. 33/2013. 

La richiesta deve essere presentata, utilizzando l’apposito modulo, al Responsabile della prevenzione della corruzione e trasparenza di ARPA. L’interessato deve indicare con chiarezza a quali dati, informazioni o documenti intende accedere.

La richiesta può essere trasmessa in uno dei seguenti modi:

 

*La e-mail deve contenere la richiesta di accesso firmata digitalmente oppure la richiesta di accesso con firma autografa accompagnata da copia di documento di identità.
**La richiesta di accesso trasmessa via posta ordinaria deve essere firmata ed accompagnata da copia di documento di identità.

L’Ufficio Relazioni con il Pubblico è a disposizione per informazioni, supporto e chiarimenti.

Domande frequenti (FAQs)

  • Chi, come, quando risponde

    Qualora l’informazione non sia stata ancora pubblicata, ARPA Lombardia, entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta, provvede alla sua pubblicazione sul sito e contestualmente trasmette all’interessato l’informazione stessa, ovvero dando notizia della avvenuta pubblicazione e indicazione del collegamento ipertestuale per accedere.

    Qualora l’informazione sia già stata pubblicata, entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta, il Responsabile della prevenzione della corruzione e trasparenza di ARPA Lombardia o un suo incaricato, comunica a colui che ha inoltrato richiesta il riferimento ipertestuale per accedere all’ informazione. 

  • Ritardo o mancata risposta

    In caso di ritardo o mancata risposta, l’interessato può rivolgere istanza al Direttore Generale in qualità di titolare del potere sostitutivo mediante compilazione del Modulo “Richiesta di intervento da parte del Titolare del Potere sostitutivo” che, verificato l’obbligo di pubblicazione, provvede alla pubblicazione nei termini previsti dalla legge. 

  • Strumenti di Tutela

    La tutela del diritto di accesso civico è garantita mediante ricorso al Giudice Amministrativo ai sensi del Decreto Legislativo n. 104/2010.

twitter youtube