ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Arpa per le imprese

MIGLIORI TECNICHE DISPONIBILI (MTD) o BEST AVAILABLE TECHNIQUES (BAT)

Nell’ottica di raggiungere elevati livelli di prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento, un ulteriore elemento di novità che contraddistingue l’AIA consiste nel fatto che le nuove autorizzazioni, ed i conseguenti controlli, si fondano sull’adozione delle Migliori Tecniche Disponibili (MTD) o Best Available Techniques (BAT) in riferimento a quanto disposto dall’art. 29-bis del D.Lgs 152/06.

Si tratta di soluzioni tecniche impiantistiche, gestionali e di controllo - che interessano le fasi di progetto, costruzione, manutenzione, esercizio e chiusura di un impianto/installazione - finalizzate ad evitare, o qualora non sia possibile, ridurre le emissioni nell’aria, nell’acqua, nel suolo, oltre alla produzione di rifiuti. La prescrizione di adottare certe tipologie di BAT e la conseguente adozione delle stesse da parte dei gestori delle installazioni deve comunque garantirne l’applicazione in condizioni economicamente e tecnicamente idonee nell’ambito del relativo comparto industriale, prendendo in considerazione i costi e i vantaggi, indipendentemente dal fatto che siano o meno applicate o prodotte in ambito nazionale; per queste ragioni le BAT vengono periodicamente aggiornate in funzione delle innovazioni e dei progressi tecnologici raggiunti. I documenti di riferimento, finalizzati a rendere diffusa ed efficace la conoscenza sulle BAT disponibili, i cosiddetti BAT reference documents (BRefs), sono predisposti a livello europeo e sono disponibili sul sito dell’European IPPC Bureau.

Tali documenti, specifici per le varie tipologie di attività produttive, riportano, in particolare, le tecniche applicate, i livelli attuali di emissione e di consumo, le tecniche considerate per la determinazione delle migliori tecniche disponibili nonché le conclusioni sulle BAT. Queste ultime - cosiddette BAT Conclusion - contengono una sintesi sulle migliori tecniche disponibili comprendente la loro descrizione, le informazioni per valutarne l’applicabilità, i livelli di emissione associati alle migliori tecniche disponibili (i cosiddetti BAT -AEL), il monitoraggio necessario, i livelli di consumo, ecc.: entro 4 anni dall’uscita delle BAT Conclusion le autorizzazioni devono essere, se necessario, aggiornate e le installazioni adeguate.

Regione Lombardia, in esito alla pubblicazione delle BAT Conclusion per i vari comparti produttivi, ha avviato tavoli di confronto con le associazioni di categoria, le autorità competenti e ARPA, finalizzati alla individuazione di criteri omogenei per la gestione degli atti autorizzativi. Le BAT conclusion vengono tradotte in italiano, pubblicate sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea e consultabili su:

Il sito di ARPA viene aggiornato periodicamente con l’uscita delle BAT conclusion e degli indirizzi regionali in materia (mettere il link alla nuova pagina)

BAT CONCLUSION E INDIRIZZI REGIONALI IN MATERIA

Ai sensi dell’art. 13 punto 5 della IED, la commissione europea emana le BAT conclusion.

Al momento le BAT conclusion pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea e gli indirizzi regionali sono riepilogati e scaricabili dalla seguente tabella:

Denominazione BRef
Sigla BRef
Codice IPPC
Decisione UE
Data di adeguamento
Indirizzi regionali

Common Waste Water and Waste Gas Treatment/Management Systems in the Chemical Sector

CWW

Categoria 4 e codice IPPC 6.11

Decisione di esecuzione (UE) 2016/902 della commissione del 30 maggio 2016

Intensive Rearing of Poultry or Pigs

IRPP

6.6

Decisione di esecuzione (UE) 2017/302 della commissione del 15 febbraio 2017

14.02.2021

Iron and Steel Production

IS

1.3, 2.1, 2.2

Decisione di esecuzione della commissione del 28 febbraio 2012 n. 2012/135/EU

27.02.2016

D.G.R. X/1872 del 23.05.2014

Large Combustion Plants

LCP

1.1, 1.4, 5.2

Decisione Di Esecuzione (UE) 2017/1442 Della Commissione del 31 luglio 2017

30.07.2021

Manufacture of Glass

GLS

3.3, 3.4)

Decisione Di Esecuzione della Commissione del 28 febbraio 2012 n. 2012/134/EUI

27.02.2016

D.G.R. X/1087 del 12.12.2013

Non-ferrous Metals Industries

NFM

2.1, 2.5 a, 2.5b, 6.8

Decisione di esecuzione (UE) 2016/1032 della Commissione del 13 giugno 2016

12.06.2020

Cement, Lime and Magnesium Oxide Manufacturing Industries

CLM

3.1a, b c

Decisione di esecuzione della commissione del 26 marzo 2013 n. 2013/163/EU:

25.03.2017

Per la calce Circolare n. 12 del 23.12.2014


Per il cemento Circolare n. 9 del 23.10.2015

Production of Chlor-alkali

CAK

4.2 a, c

Decisione di esecuzione della commissione del 9 dicembre 2013 n. 2013/732/EU:

8.12.2017

Production of Pulp, Paper and Board

PP

6.1a, b

Decisione di esecuzione della commissione del 26 settembre 2014

25.09.2018

In uscita

Refining of Mineral Oil and Gas

REF

1.2

Decisione di esecuzione della commissione del 9 ottobre 2014 n. 2014/738/EU:

08.10.2018

Tanning of Hides and Skins

TAN

6.3, 6.11

Decisione di esecuzione della commissione dell’11 febbraio 2013 n. 2013/84/EU

10.02.2017

Wood-based Panels Production

WBP

6.1c

Decisione di esecuzione (UE) 2015/2119 della commissione del 20 novembre 2015

19.11.2019

In uscita

Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube