ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home / Dati e Indicatori / Frequenza delle temperature massime oltre il 90° percentile
Home / Dati e Indicatori / Frequenza delle temperature massime oltre il 90° percentile

Frequenza delle temperature massime oltre il 90° percentile

TEMA AMBIENTALE

Idrometeorologia

 

Clima

AGGIORNAMENTO

2014

DEFINIZIONE

l’indicatore per la regione viene calcolato come media mobile su un periodo di 10 anni dei giorni estivi rilevati su 4 stazioni significative con dati secolari, a partire dalle temperature estreme giornaliere. Il periodo climatologico di riferimento è calcolato sulla singola stazione. Le stazioni sono: Milano, Mantova, Sondrio e Brescia.

UNITA' DI MISURA

gg/anno

DEFINIZIONE DPSIR

STATO

FONTE

dati di monitoraggio ARPA Lombardia, indicatori da bibliografia WMO (www.clivar.org)

SCOPO INDICATORE E SUA RILEVANZA

l’indicatore è una misura del cambiamento climatico in termini di aumento delle temperature estreme, in particolare le massime.

ANALISI DEL DATO

le temperature massime in pianura si confermano in linea con lìanno precedente, il contributo del 2012 porta la media decennale a superare i 20 gg/anno, in ragione del contributo significativo registrato nell'anno dalle stazioni di Milano (30 gg/anno), Mantova (30 gg/anno), Brescia (31 gg/anno) e Sondrio (29 gg/anno).

Andamento della frequenza delle massime sopra il 90° percentile del clima 61-90 in siti significativi della Lombardia 1950 - 2014

Fonte: ARPA Lombardia
Copertura: Regione

Potrebbe anche interessarti

 

​​​​​​​​​​

Notizie Meteorologia

Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube