ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home / Dati e Indicatori / Tipologia di attività a cui è ascrivibile la contaminazione nelle aree dismesse
Home / Dati e Indicatori / Tipologia di attività a cui è ascrivibile la contaminazione nelle aree dismesse

Tipologia di attività a cui è ascrivibile la contaminazione nelle aree dismesse

TEMA AMBIENTALE

Suolo

 

Siti contaminati

AGGIORNAMENTO

2014

DEFINIZIONE

in relazione alle aree dismesse presenti in Lombardia e sulle quali è già stata accertata la contaminazione, l’indicatore rappresenta la distribuzione delle attività lavorative alle quali è ascrivibile lo stato di contaminazione

UNITA' DI MISURA

% (percentuale)

DEFINIZIONE DPSIR

PRESSIONE

FONTE

ARPA Lombardia

SCOPO INDICATORE E SUA RILEVANZA

l’indicatore permette di evidenziare la tipologia di attività lavorative alle quali è ascrivibile lo stato di contaminazione delle aree dismesse e consente di relazionare la contaminazione alla tipologia di attività lavorativa condotta in passato sul sito, con riferimento ai dati estratti dalla banca dati di ARPA allo stato attuale e al suo grado di popolamento.

ANALISI DEL DATO

le attività lavorative svolte nelle aree dismesse e contaminate appartengono prevalentemente alla categoria "metallurgia, fabbricazione di prodotti in metallo" (circa 25%). In misura minore riguardano la voce "fabbricazione dei prodotti chimici e di fibre sintetiche e artificiali". Si osserva che nel primo trimestre 2015 viene sostanzialmente confermata la stessa ripartizione tra le varie voci di attività rilevata negli anni scorsi.

Distribuzione del tipo di attività lavorative relative alle aree dismesse e contaminate – sono evidenziate le prime 13 attività - 1° trimestre 2015

Fonte: ARPA Lombardia
Copertura: Regione

Potrebbe anche interessarti

 

​​​​​​​​​​

Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube