ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home / Dati e Indicatori / Radioattività nel latte vaccino
Home / Dati e Indicatori / Radioattività nel latte vaccino

Radioattività nel latte vaccino

TEMA AMBIENTALE

Radiazioni ionizzanti (IR)

 

Radiazioni ionizzanti (IR)

AGGIORNAMENTO

2017

DEFINIZIONE

Concentrazione di attività di cesio 137 e stronzio 90 nel latte vaccino - Rete di monitoraggio della radioattività ambientale 2017

UNITA' DI MISURA

Bq kg-1

DEFINIZIONE DPSIR

STATO

FONTE

ARPA Lombardia

SCOPO INDICATORE E SUA RILEVANZA

Il latte vaccino è un alimento particolarmente rilevante nella dieta ed è un indicatore precoce della eventuale contaminazione della catena alimentare: per tale motivo i controlli su questo prodotto sono particolarmente frequenti e capillari. Il piano annuale della Rete di monitoraggio della radioattività in Lombardia prevede l'analisi mensile di 7 campioni di latte, diversi per luogo di produzione e per tipologia (latte crudo, intero fresco e intero UHT). Vi si ricerca in particolare il cesio 137 ed in alcuni casi anche lo stronzio 90: entrambi sono isotopi artificiali ancora presenti nell'ambiente a seguito dei test nucleari in atmosfera degli anni sessanta e dell'incidente di Chernobyl.

ANALISI DEL DATO

Le concentrazioni di attività di cesio 137 nei campioni analizzati sono di norma inferiori alla sensibilità analitica (< L.R.). Nei rari casi in cui sono superiori alla sensibilità analitica sono comunque al massimo pari a 0,2 Bq kg-1. Tale valore può essere confrontato con il valore di riferimento per il latte vaccino riportato nel Regolamento Europeo 733/2008 (come modificato dal Regolamento 1409/2009), relativo alle condizioni d’importazione di prodotti agricoli originari dei paesi terzi a seguito dell’incidente di Chernobyl, che è pari a 370 Bq kg-1 per la somma di cesio 137 e cesio 134. Il massimo valore misurato è oltre 1000 volte inferiore a tale valore di riferimento. Anche le concentrazioni di attività di stronzio 90 rilevate, 10 volte più basse di quelle del cesio 137, risultano essere irrilevanti.

Valori massimi di concentrazione di attività di Cs-137 nel latte vaccino - Anno 2017

Fonte: ARPA Lombardia
Copertura: Regione

Valori massimi di concentrazione di attività di Sr-90 nel latte vaccino - Anno 2017

Fonte:
Copertura: Regione

Potrebbe anche interessarti

 

​​​​​​​​​​

Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube