ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home / Dati e Indicatori / Equivalente in acqua del manto nevoso dei ghiacciai
Home / Dati e Indicatori / Equivalente in acqua del manto nevoso dei ghiacciai

Equivalente in acqua del manto nevoso dei ghiacciai

TEMA AMBIENTALE

Rischi naturali

 

Neve

AGGIORNAMENTO

2018

DEFINIZIONE

Massa equivalente in acqua del manto nevoso accumulato al suolo. Il CNM durante la stagione invernale (1 ott. – 30 sett.), attraverso le stazioni di rilevamento, segue l’innevamento sulle montagne lombarde registrando continuativamente l'andamento dello spessore del manto nevoso al suolo.

UNITA' DI MISURA

kg*m-2

FONTE

dati Centro Nivometeorologico, ENEL, Servizio Glaciologico Lombardo

SCOPO INDICATORE E SUA RILEVANZA

Il costante monitoraggio dell'evoluzione del manto nevoso ed il rilevamento degli spessori in quota degli accumuli stagionali sui vari bacini glaciali danno modo di stimare le "riserve idriche solide" presenti sui maggiori bacini glaciali della Lombardia. Dall’ inverno 2015-2016, in genere nei mesi di maggio e giugno individuati come periodo di maggior accumulo nevoso, si procede ad una serie di misure di spessore, ma soprattutto di peso (kg*m-2) della colonna di neve presente sui bacini glaciali. Attraverso la spazializzazione dei dati è possibile definire, con buona approssimazione, la quantità d’acqua che potrà essere resa disponibile in seguito allo scioglimento nel corso della stagione estiva.

ANALISI DEL DATO

L'ultima stagione mostra una maggior disponibilità delle riserve idriche, rispetto alla stagione 2017, pressochè in tutti i bacini monitorati.

Consuntivo stagionale dell'Equivante in Acqua della Neve (SWE- Snow Water Equivalent)

Fonte: Centro Nivometeorologico ARPA Lombardia
Copertura: Regione

Potrebbe anche interessarti

 

​​​​​​​​​​

Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube