ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Biossido di Zolfo

TEMA AMBIENTALE

Aria

 

Qualità dell'aria

AGGIORNAMENTO

2016

DEFINIZIONE

l’indicatore è un dato di concentrazione del biossido di zolfo in atmosfera, misurato nelle stazioni di monitoraggio distribuite sul territorio regionale. Il D.Lgs. 155/2010 stabilisce un valore limite orario pari a 350 μg/m3 da non superare per più di 24 volte per anno civile e un valore limite giornaliero pari a 125 μg/m3 da non superare per più di 3 volte per anno civile,

UNITA' DI MISURA

numero di ore per il limite orario, numero di giorni per il limite giornaliero.

DEFINIZIONE DPSIR

STATO

FONTE

ARPA Lombardia

SCOPO INDICATORE E SUA RILEVANZA

lo scopo dei superamenti giornalieri e orari è quello di valutare l’esposizione della popolazione a picchi di concentrazione su breve periodo. In particolare i superamenti orari consentono di valutare l’esposizione a picchi orari di concentrazione.

ANALISI DEL DATO

Attualmente le concentrazioni di SO2 sono largamente al di sotto dei limiti di legge. Il limite per la media giornaliera e quello per la media oraria non vengono superati in nessuna stazione di misura regionale. Le concentrazioni di SO2 hanno raggiunto valori molto elevati alla fine degli anni ’60. Successivamente, l’adozione di misure legislative sulla riduzione del contenuto di zolfo nel gasolio per riscaldamento, nell’olio combustibile, nella benzina e nel gasolio per autotrazione, nonché la diffusione della metanizzazione degli impianti termici civili ed industriali hanno contribuito in maniera decisiva a far diminuire le emissioni di SO2 dagli impianti industriali, dagli impianti per il riscaldamento domestico, ma anche dagli automezzi. Al decremento di questo inquinante ha contribuito la trasformazione delle centrali termoelettriche da ciclo a vapore, con caldaie alimentate ad olio combustibile, a ciclo combinato, con turbogas alimentate a metano, la delocalizzazione/dismissione degli impianti produttivi a maggiore emissione nonché il divieto di uso di olio combustibile negli impianti per il riscaldamento civile e la diminuzione del tenore di zolfo nei carburanti.

Copertura: Regione

Fonte: ARPA Lombardia


Potrebbe anche interessarti

 

​​​​​​​​​​

Notizie Aria / Qualità dell'Aria

twitter youtube