ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home / Dati e Indicatori / Equivalente idrico della neve
Home / Dati e Indicatori / Equivalente idrico della neve

Equivalente idrico della neve

TEMA AMBIENTALE

Idrometeorologia

 

Ciclo idrologico

AGGIORNAMENTO

2017

DEFINIZIONE

lo SWE si calcola attraverso l’elaborazione dei dati di monitoraggio di altezza della neve al suolo, di densità della neve e di copertura della neve. L’altezza della neve e la densità sono misure acquisite al suolo mediante rilievi automatici o manuali, la copertura è una misura ottenuta mediante mappe satellitari.

UNITA' DI MISURA

Mm3 (Milioni di metricubi)

DEFINIZIONE DPSIR

STATO

FONTE

dati di monitoraggio ARPA, immagini satellitari Modis

SCOPO INDICATORE E SUA RILEVANZA

esprime il contenuto idrico immagazzinato nella neve alpina, come previsione di disponibilità idrica primaverile ed estiva, in quanto durante la stagione del disgelo diventa disponibile per usi idrici nel territorio di pianura sotteso alle valli alpine.

ANALISI DEL DATO

I quantitativi di equivalente idrico della neve stimati nei bacini montani nel corso della maggior parte della stagione 2016-2017 sono risultati inferiori alla media del periodo di riferimento 2006-2015, in particolare nei mesi da dicembre 2016 a marzo 2017. Gli apporti nevosi nel periodo primaverile hanno parzialmente riportato i quantitativi totali residui a valori prossimi alla media storica.

Andamento dello SWE sulle Alpi lombarde dalla stagione 2005 - 2006 alla stagione 2016 - 2017

Fonte: ARPA Lombardia
Copertura: Regione

Potrebbe anche interessarti

 

​​​​​​​​​​

Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube