ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home / Dati e Indicatori / Giudizio di Conformità rispetto ai limiti di emissione per BOD5, COD, SS prescritti in autorizzazione

Giudizio di Conformità rispetto ai limiti di emissione per BOD5, COD, SS prescritti in autorizzazione

TEMA AMBIENTALE

Controlli

 

Depuratori

AGGIORNAMENTO

2016

DEFINIZIONE

il D.lgs. 152/06 - Parte III - All.5 e il R.R. 03/06 – All. B definiscono i limiti di emissione per gli scarichi che possono essere prescritti in autorizzazione. L’indicatore “Giudizio di Conformità rispetto ai limiti di emissione per BOD5, COD, SST prescritti in autorizzazione” evidenzia gli impianti il cui scarico è dichiarato NON Conforme in quanto è stato superato il numero di campioni non conformi, ammessi su base annua secondo il prospetto riportato nell’ All.5 - Parte III - D.lgs. 152/06, e/o sono stati superati, oltre la percentuale di 100% per BOD5 e COD e di 150% per SST, i limiti prescritti in autorizzazione. La conformità è stata valutata sulla base delle analisi allo scarico, effettuate da ARPA e dal Gestore per gli impianti con potenzialità autorizzata ≥2.000 AE, con riferimento ai limiti prescritti in autorizzazione (D.lgs. 152/06 – Parte III – All.5 – Tab.1 o R.R. 03/06 – All. B -Tab. 4 o Tab. 5)

UNITA' DI MISURA

numero

DEFINIZIONE DPSIR

STATO

FONTE

ARPA Lombardia

SCOPO INDICATORE E SUA RILEVANZA

l'indicatore “Giudizio di Conformità rispetto ai limiti di emissione per BOD5, COD, SST prescritti in autorizzazione” consente di evidenziare la conformità dei sistemi di depurazione delle acque reflue urbane ai requisiti di trattamento definiti in sede di autorizzazione per i parametri BOD5 , COD e SST . I citati parametri sono significativi del contenuto organico dello scarico e quindi del potenziale livello di inquinamento del corpo idrico recettore: elevate concentrazioni di sostanza organica comportano un depauperamento dell’ossigeno disciolto a causa della proliferazione della biomassa batterica, con una conseguente modifica dell’ecosistema.

ANALISI DEL DATO

Nel 2016 gli impianti della Lombardia con potenzialità autorizzata >= 2.000 AE che sono stati controllati al fine di esprimere un giudizio di conformità rispetto ai limiti di emissione per BOD5, COD e SST prescritti in autorizzazione sono 415; di questi impianti 35 (ovvero il 8,4% del totale) sono stati dichiarati "Non Conformi" perché non hanno rispettato i limiti previsti dal D.Lgs. 152/06 e s.m.i. o perché è stata riscontrata un’inadeguatezza nel numero o nella modalità di controllo previste dal decreto sopracitato. La classe di potenzialità maggiormente interessata dal mancato rispetto di uno o più limiti di tabella 1 è quella dei piccoli impianti (classe 2.000 - 10.000 AE). Ciò è riconducibile a criticità strutturali o di carattere gestionale. Per 11 impianti inoltre non è stato possibile esprimere un giudizio di conformità per svariati motivi; generalmente il giudizio di conformità non è esprimibile quando il data set non risulta completo per motivi giustificati (dismissione impianto, lavori in corso, impianto avviato ad anno in corso, ecc…).

Numero di impianti di depurazione pubblici con giudizio di Conformità per BOD5,COD e SS - 2016

Fonte: Regione
Copertura: ARPA Lombardia

​​​​​​​​​​

twitter youtube