ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Stato Chimico Laghi

TEMA AMBIENTALE

Acque

 

Acque superficiali

AGGIORNAMENTO

2016

DEFINIZIONE

lo Stato Chimico di un corpo idrico è classificato in base alle concentrazioni di sostanze appartenenti all'elenco di priorità (33 sostanze prioritarie più altri 8 inquinanti). L'elenco delle sostanze è indicato nel DM 260/2010 e nel D.Lgs. 172/2015.

UNITA' DI MISURA

2 classi di qualità

DEFINIZIONE DPSIR

STATO

FONTE

ARPA Lombardia

SCOPO INDICATORE E SUA RILEVANZA

insieme allo Stato Ecologico, lo Stato Chimico concorre alla definizione dello stato di un corpo idrico superficiale. La Direttiva 2000/60/CE vincola gli Stati membri alla protezione, al miglioramento, al ripristino di tutti i corpi idrici superficiali al fine di raggiungere un buono stato delle acque superficiali entro il 2015. Il corpo idrico che soddisfa tutti gli standard di qualità ambientale fissati dalla normativa è classificato in buono stato chimico. In caso contrario, la classificazione evidenzierà il mancato conseguimento dello stato buono.

ANALISI DEL DATO

nel triennio 2014-2016, per il quale è possibile classificare i corpi idrici lacustri disponendo dei dati di monitoraggio o per raggruppamento, lo stato chimico dei corpi idrici lacustri è risultato buono nel 69% dei corpi idrici, mentre nel 16 % non è stato conseguito il buono stato.

Stato Chimico dei laghi 2009-2014 (Corpi idrici)

Fonte: Regione
Copertura: ARPA Lombardia

Potrebbe anche interessarti

 

​​​​

twitter youtube