ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home / Dati e Indicatori / Tipologia di attività a cui è ascrivibile la contaminazione nelle aree dismesse
Home / Dati e Indicatori / Tipologia di attività a cui è ascrivibile la contaminazione nelle aree dismesse

Tipologia di attività a cui è ascrivibile la contaminazione nelle aree dismesse

TEMA AMBIENTALE

Suolo

 

Siti contaminati

AGGIORNAMENTO

2017

DEFINIZIONE

in relazione alle aree dismesse presenti in Lombardia e sulle quali è già stata accertata la contaminazione, l’indicatore rappresenta la distribuzione delle attività lavorative alle quali è ascrivibile lo stato di contaminazione.

UNITA' DI MISURA

% (percentuale)

DEFINIZIONE DPSIR

PRESSIONE

FONTE

ARPA Lombardia

SCOPO INDICATORE E SUA RILEVANZA

l’indicatore permette di evidenziare la tipologia di attività lavorative alle quali è ascrivibile lo stato di contaminazione delle aree dismesse e consente di relazionare la contaminazione alla tipologia di attività lavorativa condotta in passato sul sito, con riferimento ai dati estratti dalla banca dati di ARPA allo stato attuale e al suo grado di popolamento.

ANALISI DEL DATO

Le attività lavorative svolte nelle aree dismesse e contaminate appartengono prevalentemente alla categoria "metallurgia, fabbricazione di prodotti in metallo" (oltre 25%). In misura minore riguardano la voce "fabbricazione dei prodotti chimici e di fibre sintetiche e artificiali". Si osserva che la ripartizione tra le varie voci di attività si manteine sostanzialmente costante negli anni.
Aggiornamento al 2° trimestre 2017.

Distribuzione del tipo di attività lavorative relative alle aree dismesse e contaminate – sono evidenziate le prime 13 attività - 2° trimestre 2017

Fonte: ARPA Lombardia
Copertura: Regione

Potrebbe anche interessarti

 

​​​​​​​​​​

Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube