ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Monitoraggio geologico

Rete di monitoraggio di NOCENO

loader

in Comune di Vendrogno (LC)


Monitorata dal CMG

dal 2018 rete geotecnica manuale - rete GPS automatica

Monitorata

dal 2003 CM Valsassina Valvarrone Val d’Esino e Riviera rete geotecnica manuale

Modalità di acquisizione dei dati in tempo reale

strumentazione GPS ogni 3 ore

Numero e sistemi di trasmissione

1 modem GPRS / 1 modem satellitare in backup

Strumentazione installata

rilevamento automatico: 3 antenne ricevitori GPS monofrequenza
rilevamento manuale: 1 inclinometro, 8 caposaldi GPS, 1 piezometro a rilevamento automatico e a scarico dei dati manuale

Campagne annuali di misura manuale

4 inclinometriche, 4 misure GPS


Dati acquisiti ogni anno

8.760

Descrizione del dissesto

Nel tratto di versante compreso tra i nuclei di Noceno e Camaggiore (in Comune di Vendrogno) sono stati riconosciuti a partire dall’analisi delle foto aeree due grandi scivolamenti rotazionali. La frana superiore presenta una scarpata morfologicamente ben visibile a NW di Camaggiore mentre l’accumulo si sviluppa a valle fino a quota 980 m slm. Il corpo franoso occupa una superficie di circa 80 ha e copre un dislivello complessivo di 220 m. Il fenomeno di dissesto a quota inferiore, noto fin dall’inizio del 19° secolo (anno 1810) si sviluppa a partire dall’unghia dell’accumulo della frana superiore fino al fondovalle. Con ogni probabilità tale dissesto può essere classificato come scivolamento-colata per la sua caratteristica forma allungata verso l’impluvio e presenta uno spessore della massa in movimento più ridotto rispetto alla frana a quota superiore (nel tratto a quote inferiori la superficie di scivolamento con ogni probabilità si imposta al contatto tra roccia e copertura detritica). Il corpo franoso occupa una superficie di circa 45 ha e si sviluppa su un dislivello complessivo di 400 m. Il movimento franoso, noto fin dal 1800, si è riattivato a seguito degli eventi pluviometrici del maggio 1986 e del giugno 1997. Durante l’evento pluviometrico dell’autunno 2002 si è avuta la riattivazione di quest’ultimo dissesto, con la formazione di scarpate, appena a WNW di Monte Basso, che interessano la copertura superficiale, muretti a secco e substrato alterato tra quota 1000 e 1050 m slm e che presentano rigetti inferiori al metro. (Rif. UniMiB, 2004).



LINK UTILI

 

REGIONE LOMBARDIA PROTEZIONE CIVILE
www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/servizi-e-informazioni/enti-e-operatori/protezione-civile/

DIPARTIMENTO PROTEZIONE CIVILE
http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/home.wp

REGIONE LOMBARDIA - GEOPORTALE DELLA LOMBARDIA
www.geoportale.regione.lombardia.it/

IFFI - INVENTARIO DEI FENOMENI FRANOSI IN ITALIA — ITALIANO - ISPRA
www.isprambiente.gov.it/it/progetti/suolo-e-territorio-1/iffi-inventario-dei-fenomeni-franosi-in-italia

ISTITUTO SUPERIORE PER LA PROTEZIONE E LA RICERCA AMBIENTALE
www.isprambiente.gov.it/it

ISTITUTO DI RICERCA PER LA PROTEZIONE IDROGEOLOGICA (IRPI) – CNR
www.irpi.cnr.it/chi-siamo/

SOCIETÀ GEOLOGICA ITALIANA
www.socgeol.it/

UNITED STATES GEOLOGICAL SURVEY – SERVIZIO GEOLOGICO DEGLI STATI UNITI D’AMERICA
landslides.usgs.gov/monitoring/

CALIFORNIA GEOLOGICAL SURVEY - SERVIZIO GEOLOGICO DELLA CALIFORNIA
www.conservation.ca.gov/CGS/

GEOLOGICAL SURVEY OF NORWAY - SERVIZIO GEOLOGICO NORVEGESE
www.ngu.no/en

GEOLOGISCHE BUNDESANSTALT – SERVIZIO GEOLOGICO AUSTRIACO
www.geologie.ac.at/en/about-us/missions/geology-for-austria/geological-survey-of-austria/

INSTITUTO GEOLÓGICO Y MINERO DE ESPAÑA – SERVIZIO GEOLOGICO SPAGNOLO
www.igme.es/default.asp

PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE
link.springer.com/journal/10346

WORLDWIDE GEOLOGICAL SURVEYS - SERVZI GEOLOGICI IN TUTTO IL MONDO
geology.com/groups.htm


​​ ​​
Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube