ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / Qualità dell’aria: Simini, le azioni ...

Qualità dell’aria: Simini, le azioni strutturali proposte da Regione Lombardia fanno centro

«Il Piano presentato oggi in Regione Lombardia dall'assessore all'Ambiente Claudia Terzi, centra tre obiettivi: colpisce le principali fonti di emissioni, ovvero il traffico e il riscaldamento a legna, lo fa con un cronoprogramma preciso. Terzo punto: opera in modo aggregato, trovando la convergenza delle altre regioni del Bacino Padano sulla proposta lombarda in un'ottica di Macroregione. Questo nuovo accordo, che porterà ulteriori azioni di tipo strutturale, potrà confermare e rafforzare il trend di miglioramento della qualità dell'aria. In base alle nostre analisi valutiamo significative possibili riduzioni delle emissioni – quando il piano sarà a regime – anche pari al 27, 5 per cento di ammoniaca, 32.7 degli ossidi di azoto e 33.7 di Pm10».  Così Bruno Simini, presidente di Arpa Lombardia intervenuto oggi al Tavolo Istituzionale Aria indetto da Regione Lombardia.

«Pur in un quadro generale di complessivo miglioramento, quest'anno a causa di un mese di gennaio particolarmente sfavorevole alla dispersione degli inquinanti atmosferici – spiega Simini - è già stata superata la soglia di 35 giorni con concentrazioni superiori a 50 µg/m3 (previsti dalla normativa europea) di Pm10 in diverse città della Lombardia, tra cui Milano (46), Bergamo (36) e Brescia (44). Per quanto riguarda l'ozono abbiamo avuto un periodo particolarmente critico a fine giugno, con diversi episodi acuti: complessivamente sei giorni di superamento della soglia di allarme nella provincia di Bergamo, tre nella provincia di Lecco, due nelle province di Como e di Milano e uno nella provincia di Monza, oltre a diversi giorni di superamento della soglia di informazione, per esempio venti giorni nella provincia di Milano. In sintesi – conclude Simini- dalle nostre misurazioni e analisi emerge che il  trend di PM10 su base annua al 31 dicembre scorso si conferma comunque in riduzione, con il pieno rispetto nel 2016 del valore sulla media annua in tutte le stazioni e con una diminuzione significativa sul numero di giorni di superamento. Evidente che la battaglia è ancora lunga  - conclude Simini-  ma grazie anche alle misure  messe in campo da Regione Lombardia si può sicuramente affermare che i risultati positivi arrivano».

 

 

 

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Aria / Qualità dell'Aria


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube