ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

RAPPORTO STATO AMBIENTE

Radiazioni ionizzanti

Periodo di riferimento: 2017

 

Nel 2017 sono stati analizzati in laboratorio 1503 campioni di cui 327 prodotti alimentari, 173 acque potabili e 1003 matrici ambientali.

Nel 30% dei campioni di prodotti alimentari è stata individuata la presenza in tracce di Cs-137 (Cesio 137) ancora riconducibile alle conseguenze dell’incidente di Chernobyl; la maggior parte di questi campioni (84 su 95) è relativa a selvaggina, frutti di bosco, funghi e pesci di lago. Tutti i campioni sono risultati conformi con l’eccezione di 1 solo campione di funghi spontanei nel quale è stato superato il livello di riferimento per la concentrazione di Cs-137 stabilito dalla normativa europea e pari a 600 Bq/kg.

In tutti i campioni di acqua potabile la radioattività artificiale è risultata assente mentre quella naturale è risultata trascurabile e conforme ai requisiti stabiliti dal D.L.vo 28/16.

Le analisi di radioattività sui campioni d’aria (particolato atmosferico e gas) hanno evidenziato nel mese di gennaio la presenza di iodio 131 e nella prima metà di ottobre 2017 la presenza di rutenio 106, in entrambi i casi in concentrazioni non rilevanti per la salute e non attribuibili ad incidenti in impianti nucleari.

Nel 2017 sono state effettuate analisi di radon indoor in 71 ambienti di lavoro situati in edifici pubblici; nel 4% dei casi è stato superato il livello di riferimento di 500 Bq/m3 stabilito dalla normativa vigente. A questi ambienti se ne aggiungono altri 20, nei quali sono state eseguite misure a medio termine delle concentrazioni di radon rilevando la necessità di azioni di rimedio e di approfondimenti in 6 locali.

Complessivamente, sono stati controllati 91 ambienti ravvisando nel 10% dei casi livelli superiori alla norma o necessità di approfondimento.

In Lombardia sono presenti 14 siti in cui sono detenuti rifiuti radioattivi derivanti da attività nucleari in decommissioning o da incidenti presso attività produttive. I controlli svolti nel 2017 non hanno evidenziato rilasci di radioattività o altre anomalie nel territorio circostante.

Maggiori informazioni sulle attività svolte da ARPA Lombardia sono reperibili sul sito dell’ Agenzia

Qualche informazione in più...

Leggi tutto
​ ​
Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube