ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / L’ACCREDITAMENTO DEL LABORATORIO MULT...

L’ACCREDITAMENTO DEL LABORATORIO MULTISITO ARPA LOMBARDIA SI ESTENDE AD ALTRE TRE STRUTTURE

Milano, 30 settembre 2014 - Anche il Laboratorio di Brescia e le sedi di Monza e di via Juvara del Laboratorio di Milano hanno di recente ottenuto da ACCREDIA - Ente unico nazionale per l’accreditamento dei Laboratori di Prova - l’accreditamento Multisito (n.1324) secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025.

I laboratori ARPA neo accreditati vanno ad ampliare la rosa delle sedi che, nel febbraio 2013, avevano già superato con ottimi risultati le verifiche ispettive di Accredia: la sede laboratoristica di Parabiago e il centro di riferimento amianto di Milano, il Laboratorio di Como e il Centro Regionale Radioprotezione.

Le aree di accreditamento dei laboratori coprono tutte le matrici di interesse ambientale - acque superficiali, sotterranee e reflue, terreni, fanghi, rifiuti, sedimenti e aria - ed è, perciò, particolarmente significativo l’incremento del numero di prove accreditate, che passano dalle circa 30 del 2013 alle attuali 53 (42 chimiche, 3 eco-tossicologiche, 3 radiochimiche, 5 amianto e fibre minerali artificiali).

L’esecuzione di analisi mediante metodi di prova accreditati – la cui vigenza può essere verificata sul sito web www.accredia.it - è un servizio svolto nell’interesse pubblico. Essere conformi ai requisiti richiesti dalla UNI CEI EN ISO/IEC 17025 significa possedere la competenza tecnica per effettuare le analisi, un idoneo sistema di gestione della qualità a garanzia della correttezza del dato analitico e la riferibilità delle misure, e adeguate risorse strumentali e umane.

“Si tratta di un importante riconoscimento del livello di eccellenza in termini di competenza tecnica raggiunto dai Laboratori ARPA” - ha dichiarato Bruno Simini, presidente dell’Agenzia - “ed è frutto di un più un ampio processo di razionalizzazione e miglioramento delle performance che, negli ultimi anni, sta riguardando le strutture centrali e periferiche dell’Agenzia al fine di garantire efficienza, efficacia, economicità sempre maggiori e, soprattutto, elevati standard qualitativi nell’attività svolta a favore di ambiente e cittadini. Tale "riconoscimento" è rivolto, in particolar modo, all'alta professionalità e all'impegno con cui le donne e gli uomini di ARPA Lombardia svolgono le loro mansioni”.

Il risultato è stato ottenuto grazie all’impegno del personale delle strutture coinvolte e al lavoro del Team di Supporto Accreditamento (TeSA), che collabora trasversalmente con i laboratori a garanzia del mantenimento dell’affidabilità del dato analitico.
Il TeSA, composto da personale laboratoristico esperto in area chimica, fisica e biologica con competenze statistiche e conoscenza delle norme internazionali di riferimento, tiene sotto controllo le performance dei laboratori attraverso il monitoraggio dei risultati Proficiency tests (PT) su tutte le strutture laboratoristiche. Nel 2014, per la prima volta, ha organizzato un PT interno su terreni per la validazione migliorativa del metodo degli idrocarburi C>12, parametro particolarmente critico tra quelli ambientali, soprattutto nell’ambito dei procedimenti di bonifica.

Inoltre, il TeSA organizza momenti formativi per fornire al personale tecnico di laboratorio una preparazione efficace e uniforme ai fini dell’assicurazione della qualità dei dati e supporta le strutture operative nella convalida dei metodi per la composizione dei fascicoli di validazione e per il calcolo dell’incertezza.

L’estensione dell’accreditamento dei laboratori ARPA è un processo in costante evoluzione. il TeSA fornirà il suo prossimo supporto per il conseguimento dell’accreditamento con campo flessibile - che consente di offrire prestazioni in forma accreditata in maniera più rapida in risposta a necessità anche emergenziali - e per garantire applicazioni della statistica a procedure di campionamento su matrici ambientali.

“Il TeSA rappresenta una preziosa risorsa interna all’Agenzia ed è unico nel suo genere nel panorama delle ARPA/APPA italiane. Potrebbe, quindi, rappresentare un significativo punto di partenza per “esportare” l’esperienza lombarda in un auspicabile progetto di lavoro comune che, mettendo a frutto le competenze e le expertise presenti in ogni Agenzia, miri a ottimizzare e omogeneizzare a livello nazionale best practice nell’ambito del controllo della qualità del dato.” – conclude Simini – “Per il prossimo futuro, a questo proposito, prevediamo di proporre iniziative formative e di confronto scientifico anche a valenza interagenziale”.

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube