ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / ALFA ACCIAI  HA PRESENTATO GLI ESITI ...

ALFA ACCIAI  HA PRESENTATO GLI ESITI DELL’AUTOCONTROLLO

Il 6 agosto 2009 si è tenuto a Brescia, presso la sede di Arpa Lombardia, un incontro con Alfa Acciai nel corso del quale l’azienda bresciana ha presentato gli esiti dell’autocontrollo aziendale ai sensi AIA , effettuato al camino E 1 bis nelle giornate del 16, 17 e 18 Luglio, entro i tempi e le indicazioni dettati della Autorità Competente (Provincia) lo scorso mese di luglio.

ARPA Lombardia ha presenziato con il proprio personale alle operazioni di campionamento e di analisi.

La vicenda ha fornito l'occasione per la messa a punto delle modalità di esame, della verifica delle variabili determinate, delle modalità di prelievo, delle capacità e performance garantite dai laboratori coinvolti, grazie al costante e fattivo impegno di Alfa Acciai, di ARPA, dei laboratori Ecoresearch di Bolzano, Inca di Venezia e Sias di Brescia.

Le prime valutazioni sui risultati (cui seguirà la predisposizione di una relazione per la Provincia e il Comune):
rassicurano sull’osservanza del valore limite;
confermano le analisi e le valutazioni dell’Agenzia circa la variabilità del sistema considerato;
confermano la bontà del risultato e delle indicazioni scaturenti dal processo di verifica, controllo e autocontrollo ex AIA;
suggeriscono di attivare un percorso di valutazione e sorveglianza nel tempo con cadenze di maggiore frequenza rispetto a quanto fissato dalla AIA per raccogliere ulteriori elementi tecnici e gestionali sulla conduzione dell’impianto, sulle materie prime e sulle emissioni convogliate;
suggeriscono di approfondire quanto più possibile la conoscenza del fenomeno emissivo e affinare ancor meglio la valutazione della variabilità accertata delle emissioni di PCDD/PCDF, inquinanti individuati quali “traccianti” caratteristici delle emissioni allo studio.

ARPA proporrà all’Autorità Competente un programma di lavoro, svolto secondo procedure tecniche condivise, che preveda cadenze ravvicinate di monitoraggio ambientale. Questo permetterà, inoltre, di individuare ulteriori azioni di miglioramento gestionale e operativo.

Ciò in sintonia con gli obiettivi di sostenibilità ambientale, di responsabilità sociale, nonché di vigilanza, controllo e “supporto” ambientale promossi da ARPA, oltre al caso specifico, presso le aziende siderurgiche dell’area bresciana e, più in generale, in tutto il contesto industriale della Regione.



Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube