ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / Blocco revocato

Blocco revocato

E' revocato il blocco della circolazione dei veicoli non catalizzati nelle aree di Milano e del Sempione. Si è infatti registrato un sensibile miglioramento nei dati di concentrazione delle polveri sottili (PM10). Le centraline hanno rilevato valori al di sotto della soglia di 50 mg/mc, mentre le previsioni del tempo indicano che le polveri si manterranno per i prossimi giorni al di sotto del livello di attenzione. Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha rivolto un ringraziamento ai cittadini che si sono mostrati consapevoli dell'importanza di rispettare le disposizioni regionali, il cui scopo è appunto favorire l'abbassamento del tasso di inquinamento e quindi di tutelare la salute, specie dei soggetti più a rischio. Un ringraziamento Formigoni l'ha rivolto anche a sindaci, prefetti e polizie locali che hanno ben collaborato alla riuscita della giornata di limitazione del traffico. In base alla normativa regionale il blocco dei veicoli non catalizzati (a partire dal settimo giorno, dopo cinque consecutivi di superamento della soglia) ha riguardato tutti i tipi di mezzi non catalizzati con motore diesel o benzina: le auto (di fabbricazione precedente al '93), i veicoli leggeri e pesanti per il trasporto merci (di fabbricazione precedente al '93), i motocicli e i ciclomotori. E' sbagliato dunque parlare di blocco delle sole auto. Il blocco dei veicoli non catalizzati si fonda sul fatto che le loro emissioni misurate al tubo di scappamento sono 30 volte più inquinanti di quelle dei veicoli catalizzati (Fonte EEA 1999 COPERT III, metodologia ufficiale europea per la stima delle emissioni da traffico). Quanto alla forte incidenza del traffico veicolare nella produzione di PM10, i dati delle ricerche non lasciano dubbi. Il traffico è responsabile, in provincia di Milano, del 78% della produzione di PM10, e addirittura dell'83% nel Comune di Milano. Sono cifre che si avvicinano moltissimo a quelle rilevate dalle autorità inglesi per l'area di Londra. (Ln)

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube