ARPA Lombardia

Home  /  Notizie  / DAGLI STATI GENERALI EXPO 2015 LA CON...

DAGLI STATI GENERALI EXPO 2015 LA CONFERMA DELL’IMPORTANZA DELLA COMUNICAZIONE

Il 16 e 17 luglio si sono tenuti a Milano gli Stati Generali EXPO 2015, organizzati dalla Regione Lombardia al teatro Dal Verme di Milano nell’ambito delle iniziative volte a promuovere la partecipazione attiva di tutte le componenti della società civile e istituzionale milanese e lombarda alla “costruzione” dell’evento che promette di essere fra i più importanti dei prossimi anni.

Numerosi gli interventi che si sono succeduti alla presenza del Governatore della Lombardia, Roberto Formigoni, del Commissario Straordinario Milano Expo 2015, il sindaco Letizia Moratti e Lucio Stanca, amministratore delegato Expo 2015 SpA.

Nel corso delle due giornate si è trattato il tema principale dell’EXPO, che è quello del diritto a una alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutto il pianeta, ampliandone i significati e raccogliendo le proposte operative avanzate dagli esponenti delle varie categorie presenti: giovani, donne, imprenditori, uomini di cultura, associazioni e semplici cittadini.

In una sorta di consultazione globale, moltissimi sono stati i contributi (scanditi ogni cinque minuti dal cronografo utilizzato per consentire la partecipazione più vasta possibile di quanti avevano chiesto di intervenire) che hanno permesso di mettere a fuoco in maniera puntuale e immediata tutti gli aspetti che, affrontando una materia così ampia come lo sviluppo sostenibile, è necessario tenere in considerazione e, al tempo stesso, di fare emergere le idee più significative e innovative che a vario titolo possono concorrere al successo dell’evento.

In chiusura il presidente Formigoni ha formulato alcune proposte sia relativamente agli Stati Generali, che auspica diventino un modello operativo permanente del lavoro di avvicinamento all’evento del 2015 attraverso, ad esempio, il forum virtuale presente sul sito www.statigenerali.it e con l’organizzazione dei prossimi incontri che verranno riproposti ogni anno, vista l’esperienza positiva di questi due giornate, sia in senso più generale rispetto alla partecipazione più estesa possibile di ogni cittadino.
Come gli Stati Generali hanno ottimamente messo in evidenza, infatti, la comunicazione ha un’importanza strategica per garantire la riuscita di un’iniziativa di questa portata. Da qui l’invito, a tutti, e specialmente ai giovani, ad una grande opera di comunicazione di massa attraverso il web, i social-network, youtube, le radio su web, i blog e perfino sms e mms.
La terza proposta è la possibilità di utilizzo del 31°piano del Palazzo della Regione, il belvedere più alto di Milano, per esposizioni o manifestazioni di prestigio dedicate a Expo 2015.
Altro spunto da sviluppare è quello di una consulta, un luogo di confronto permanente dei giovani che possono e devono diventare protagonisti delle fasi preparatorie di EXPO 2015 per “disegnare” il proprio futuro.

Alcune proposte, che hanno incontrato particolare interesse da parte del presidente Formigoni, come, ad esempio, quella di un Lambro pulito per il 2015 o l'idea di un rilancio della vocazione agricola e verde della Lombardia, oltre a vedere la Regione già impegnata da anni su tali fronti, sono fra i temi che vedranno coinvolta anche ARPA Lombardia che, insieme agli altri esponenti del Sistema Regionale Allargato e ad altre istituzioni territoriali, sta partecipando attivamente ai lavori per l’EXPO. Una fra quelle avanzate dalla nostra Agenzia è, ad esempio, lo sviluppo del sistema informativo Monitor Ambientale ARPA 2015 per la raccolta specifica e l’organizzazione delle informazioni di carattere ambientale connesse alla gestione dell’evento, che offrirà a cittadini e Pubbliche Amministrazioni un panorama completo e aggiornato delle attività a ricaduta ambientale correlate all’Expo 2015.

ARPA ha, inoltre, allo studio un progetto molto più vasto che si inserirà all’interno delle numerose iniziative messe in campo per preparare l’Esposizione del 2015, mettendo in gioco le molte ed eccellenti professionalità presenti nel proprio ambito.
L’aspettativa è che tale progetto venga percepito come unico e complessivo e che ogni persona chiamata a lavorare ad esso si senta protagonista di un grande evento, pur coinvolta anche solo in singole iniziative.
Così come per EXPO 2015 nel suo complesso, anche per la diffusione delle informazioni e il conseguente incremento e mantenimento dell’interesse rispetto al progetto “firmato” ARPA, una corretta e efficace comunicazione rivestirà un ruolo di estrema importanza. L’invito è, pertanto, a mantenere alta l’attenzione rispetto alle informative emesse sull’argomento EXPO.

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube