ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / PREMIO DI LAUREA, SI E' SVOLTA LA CER...

PREMIO DI LAUREA, SI E' SVOLTA LA CERIMONIA DI CONSEGNA

Si è svolta nella mattinata di venerdì 22 luglio la consegna dei premi di laurea intitolati alla memoria di Marco Teggia Droghi, il primo direttore generale di ARPA scomparso nel 2000 e delle avvocatesse Santonocito e Rapetti, tragicamente decedute in occasione dell’incidente del Pirellone avvenuto nell’aprile 2002.
Gli onori di casa durante la cerimonia sono stati fatti dal presidente di ARPA Lombardia, Carlo Maria Marino, e dal direttore generale, Giuseppe Zavaglio, mentre la vincitrice del concorso, Alessandra Riva, è stata premiata dall’Assessore alla Qualità dell’Ambiente Domenico Zambetti.
La commissione giudicatrice del premio ha scelto la tesi della Riva dedicata ai sistemi di gestione ambientale per aziende del servizio idrico integrato, in base ad una motivazione che ne esalta il lavoro di ricerca in un settore ritenuto strategico per la Regione Lombardia. Tre altri giovani laureati hanno ricevuto una segnalazione di merito. Si tratta di Erica Andreotti, con un lavoro dedicato all’analisi delle concentrazioni di radionuclidi nei materiali di costruzione, di Fabio Veronesi, per un elaborato sulla classificazione acustica del territorio di Meda, e di Francesco Redaelli, per una tesi sulla valutazione dell’efficacia ambientale negli interventi di sistemazione di versante realizzati con tecniche di ingegneria naturalistica.
“Il ricordo delle persone cui è dedicato il premio – ha detto l’assessore Zambetti – ci dà la forza per prendere il loro esempio e portarlo ai giovani, oltre che a tutte le strutture operative della Regione Lombardia e degli enti strumentali come l’ARPA. Dai momenti tristi spesso nascono occasioni di ripresa e di crescita, come testimoniano i lavori di questi brillanti neolaureati”.
“Grande soddisfazione per l’iniziativa” è stata espressa da Carlo Maria Marino, presidente dell’ARPA, che ha voluto anche sottolineare “il ruolo di esempio e di stimolo per i giovani che spetta al mondo accademico ma anche a quello delle istituzioni”. “La nostra struttura, tra l’altro, - ha aggiunto - è aperta alle potenzialità notevoli che arrivano proprio dai neoalureati. Lo studio, l’applicazione e la ricerca sono momenti fondamentali del lavoro dell’Agenzia”.

Vai alla galleria fotografica

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube