ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / Pm10 da traffico: ricerca Arpa

Pm10 da traffico: ricerca Arpa

«Al fine di favorire l’interpretazione autentica e definitiva delle valutazioni dell’Arpa circa il peso specifico del contributo delle emissioni da autoveicoli non catalizzati (sia a benzina sia diesel) alle concentrazioni di Pm10 nelle aree urbane, non possiamo che ribadire i dati derivati dall’inventario delle emissioni da traffico curato dal settore Aria». Il presidente dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Lombardia, professor Carlo Maria Marino, motiva statisticamente il provvedimento di blocco delle non catalitiche adottato nei giorni scorsi dalla Regione. Gli ultimi studi precisano, infatti, che un’autovettura a benzina non catalizzata emette, per ogni chilometro percorso, fino a 30 volte la quantità di Pm10 prodotta da una dotata di catalizzatore; in caso di auto diesel, le emissioni di una non catalizzata possono invece essere fino a 7 volte maggiori. La distinzione vale anche per i mezzi commerciali: sempre a parità di chilometri, un veicolo diesel leggero produce fino a 8 volte la quantità di Pm10 emessa dallo stesso mezzo in versione catalitica; mentre nei diesel pesanti non catalizzati le emissioni sono fino a 24 volte superiori di quelle di un diesel pesante catalizzato. «Dati alla mano – conclude il professor Marino – ne consegue che un provvedimento mirato ai veicoli non catalizzati a benzina e diesel, proprio perché maggiormente inquinanti, comporta una riduzione significativa delle quantità di Pm10, con un disagio di mobilità, per altro, nettamente inferiore ad uno esteso all’intero parco circolante».

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube