ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / Acque: convegno a Pavia

Acque: convegno a Pavia

La depurazione degli scarichi e il risanamento delle acque superficiali e sotterranee a salvaguardia dell’ambiente. L’uso sostenibile e durevole delle risorse idriche. Sono solo alcuni degli aspetti che hanno segnato l’evoluzione legislativa europea in materia, ripresi e sviluppati dalla Legge Merli e dalle successive modifiche che diventano oggi il tema delle due giornate di studio che l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (Arpa) della Lombardia organizza al Collegio Ghislieri di Pavia. Il Decreto Legislativo 152/99, prima, e il 258/00, poi, hanno portato a sostanziali cambiamenti nel monitoraggio e nella classificazione dei corpi idrici superficiali, così come nel controllo degli scarichi. Da qui l’esigenza di risanare, prevenire e ridurre l’inquinamento, migliorare lo stato delle acque e proteggere adeguatamente quelle destinate a particolari usi, perseguire il consumo sostenibile e durevole delle risorse idriche, con priorità per quelle potabili e mantenere la capacità naturale di autodepurazione dei corpi idrici. A più di tre anni dall'entrata in vigore del decreto - quando ormai è stato avviato in modo organico il monitoraggio a cadenza mensile delle acque di superficie e di quelle sotterranee e si sono intensificati i controlli degli scarichi - diversi aspetti della normativa danno ancora adito ad incertezze nell'applicazione anche in termini di autorizzazioni e sanzioni. Date queste premesse, le giornate di studio intendono approfondire la nuova disciplina degli scarichi idrici, i limiti di accettabilità degli scarichi dei depuratori, il trattamento dei rifiuti costituiti da acque reflue, i fanghi di depurazione, la gestione integrata degli acquedotti, non senza alcune note di ecotossicologia delle acque.

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube