ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / DALL'EUROPA IL NUOVO REGOLAMENTO IN M...

DALL'EUROPA IL NUOVO REGOLAMENTO IN MATERIA DI SOSTANZE CHIMICHE

Il Parlamento Europeo ha approvato in prima lettura la proposta di Regolamento REACH (Registration, Evaluation, Authorisation and Restrictions of Chemicals) che dovrebbe entrare in vigore nel 2007 e a regime nel 2018. Si tratta di un sistema integrato unico di registrazione, di valutazione e di autorizzazione dei prodotti chimici che istituisce un'agenzia europea delle sostanze chimiche. Si è dunque conclusa, dopo quasi tre anni di discussioni, una prima fondamentale tappa dell’iter legislativo di approvazione del Regolamento che sarà ora sottoposto all'esame del Consiglio, previsto entro il 31 dicembre.
Due i principali obiettivi del Regolamento: garantire la conoscenza degli effetti sanitari e ambientali delle circa 30 mila sostanze chimiche commercializzate nell’UE ed implementare un sistema di controllo per quelle sostanze che l’Agenzia giudicherà più pericolose.
Al fine di conciliare le esigenze di competitività del settore industriale europeo con quelle di tutela dell’ ambiente e della salute umana, l’Europarlamento ha introdotto una serie di modifiche al testo originale, alleggerendo di fatto gli oneri per il settore chimico in termini di riduzione dei costi e del numero dei test con animali. La modifica più importante stabilisce il principio “una sostanza, una registrazione”, secondo il quale se una sostanza chimica è già stata testata può essere utilizzata da più produttori e per più prodotti.
Il Regolamento, quindi, impegnerà le imprese che fabbricano e importano sostanze chimiche a valutare i rischi derivanti dal loro uso e a prendere le misure necessarie per gestire qualsiasi rischio venga individuato. L’industria pertanto dovrà accollarsi un ruolo più attivo e più oneroso di quello attuale, fornendo informazioni ed assumendosi la responsabilità dei propri prodotti.

Nell’ambito di questo nuovo e complesso quadro legislativo, ARPA Lombardia potrà certamente svolgere un ruolo attivo nell’attività di supporto alle autorità nazionali competenti e di consulenza tecnica all’industria per tutti gli aspetti di carattere tecnico-scientifico ed informativo collegati alle procedure previste dal nuovo Regolamento, soprattutto in considerazione del fatto che lo scenario italiano è fortemente caratterizzato dalla presenza di piccole e medie imprese e che queste dovranno affrontare notevoli difficoltà per ottemperare agli obblighi previsti dal REACH.

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube