ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / RISCHIO VALANGHE: ATTIVATI IN LOMBARD...

RISCHIO VALANGHE: ATTIVATI IN LOMBARDIA I NUCLEI TECNICI OPERATIVI

Lo scorso 11 novembre 2015, Regione Lombardia – Assessorato alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, il Centro Nivometeorologico di Bormio (CNM) di ARPA Lombardia e le Province di Brescia, Bergamo e Sondrio hanno sottoscritto il Protocollo Valanghe, con il quale sono stati attivati i Nuclei Tecnici Operativi per la gestione locale del rischio valanghe nella stagione invernale 2015/2016.

I Nuclei Tecnici Operativi (NTO) coordinati dagli STER provinciali - le Sedi territoriali della Regione Lombardia – hanno il compito di analizzare le situazioni nivologiche e valanghive potenzialmente critiche nei casi di abbondanti nevicate, attraverso un sistema di monitoraggio delle zone maggiormente a rischio per la caduta di grosse valanghe in aree antropizzate, centri abitati e vie di comunicazione, definendo azioni tempestive per mitigare il rischio sulle infrastrutture.

All’interno dei NTO il CNM di ARPA - nato nel 1957 e, dunque, il più storico servizio valanghe delle Alpi italiane - gioca un ruolo tecnico di primo piano, mettendo a disposizione l’esperienza e la competenza dei propri operatori e l’ingente mole di dati nivovalangologici raccolti dalle reti di monitoraggio e rilevamento dell’Agenzia.
A rinforzare l’azione dei NTO concorre il supporto degli enti territoriali che maggiormente si occupano delle problematiche legate alla sicurezza, in particolare le Comunità Montane.

Come per gli anni scorsi, il coordinamento delle comunicazioni e delle informazioni sarà garantito da Regione Lombardia tramite la Sala operativa di Protezione Civile regionale, che in caso di necessità potrà mettere a disposizione l'elicottero di propria dotazione per effettuare sopralluoghi in aree particolarmente critiche.

Questo innovativo sistema, già testato nelle scorse stagioni in provincia di Bergamo, sostituisce quelle che un tempo venivano chiamate Commissioni Locali Valanghe ed è un fondamentale strumento di collaborazione operativa per dare risposte tempestive e condivise, in particolare ai Sindaci dei territori montani lombardi più interessati dal fenomeno, nel caso in cui forti nevicate o situazioni nivometeorologiche eccezionali possano determinare il distacco di valanghe incombenti sulle zone maggiormente a rischio.

Per l’anno prossimo, al fine di rendere ancora più efficace il presidio sul territorio, è in previsione l’organizzazione di un corso tecnico specialistico in materia di neve e valanghe rivolto agli operatori dei soggetti che aderiscono al Protocollo.

La funzione di supporto al sistema di allertamento della Protezione Civile Regionale, all’interno dei NTO, è una delle molte attività svolte dal CNM di Bormio. Il Centro, che si occupa principalmente del monitoraggio e delle previsioni nivometeorologiche sul territorio lombardo, elabora anche speciali bollettini rivolti a chi frequenta la montagna nel tempo libero, a professionisti che operano in ambiente alpino e tecnici della pianificazione del territorio, a Comuni montani e Enti e strutture con compiti di Protezione Civile.
Fra questi il Bollettino Neve e Valanghe, pubblicato quotidianamente sul sito di ARPA Lombardia, che offre informazioni di fondamentale importanza per la sicurezza sulla neve.

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube