ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / IMPIANTO DI BETONAGGIO DI ARCISATE

IMPIANTO DI BETONAGGIO DI ARCISATE

ARPA si è recata presso il cantiere sito in località Bevera di Arcisate per una verifica presso l’area di betonaggio una prima volta in data 19 novembre 2012, su richiesta specifica del personale del Corpo Forestale di Arcisate. Il sopralluogo è stato effettuato alla presenza anche di tecnici del comune di Arcisate e della ASL di Varese. Gli esiti dell’attività espletata sono stati relazionati direttamente al CFS; all’atto del sopralluogo sono state rilevate alcune criticità relativamente alle operazioni di lavaggio betoniere nonché al convogliamento di tutte le acque di dilavamento dei piazzali.
In data 10 e 11 dicembre, a seguito delle segnalazioni effettuate dalla testata giornalistica “Striscia la notizia”, si sono effettuati ulteriori sopralluoghi nelle aree segnalate, internamente alle aree del cantiere di costruzione della linea ferroviaria.
Relativamente all’impianto di betonaggio si è verificato che alcune delle prescrizioni fornite all’atto del sopralluogo del 19 novembre erano state almeno parzialmente eseguite. Relativamente alla medesima area, verificato che il canale di scolo a fianco dell’accesso dell’impianto di betonaggio (contrariamente a quanto accertato e documentato fotograficamente il 19 novembre), presentava evidenza di parti cementate miste a terra, si è provveduto - compatibilmente alle condizioni meteo - a prelevare campioni di acque e terreno in prossimità dei bacini di decantazione per la raccolta delle acque meteoriche: le analisi dei materiali sono tuttora in corso: i primi risultati analitici disponibili escludono la presenza di Cr totale ed esavalente nella matrice acque.
E’ stato effettuato accertamento presso l’area di stoccaggio del materiale proveniente dallo scavo della galleria del Gaggiolo. In tale area è stato prelevato un campione le cui analisi sono tuttora in corso. Un successivo sopralluogo in tale area è stato realizzato anche in data 18 dicembre, per verificare le modifiche nel frattempo intervenute nell’area di stoccaggio.
Relativamente all’avvallamento definito dal servizio televisivo come un pozzo perdente il Capo Cantiere dell’impresa che sta realizzando l’infrastruttura ha dichiarato che lo stesso corrisponde allo scavo della pila 6 del viadotto di accesso alla galleria, al momento interrotto a causa di eventi franosi delle pareti. Lo scavo risultava riempito di acqua di presumibile origine meteorica all’atto del sopralluogo ghiacciata. Si è proceduto a prelevare un campione delle acque presenti in tale pozza, le cui analisi sono tuttora in corso.
Si è, inoltre, verificata la presenza di alcune colate di materiale cementizio che dalla strada scendono verso la valletta in cui scorre lo sfioratore del laghetto pesca sportiva. Si è provveduto ad effettuare un campione di acqua superficiale nel ruscelletto che scorre nella valle.
Sono state, infine, campionate le acque del torrente Bevera in due diverse posizioni: la prima situata a monte dell’area di cantiere e la seconda a chiusura di bacino, a valle di tutte le attività di cantiere, presso la postazione di monitoraggio periodico della rete di ARPA Lombardia. Anche queste analisi sono in corso.
Durante il mese di novembre il dipartimento ha effettuato il periodico campionamento del pozzo 8 del campo pozzi ASPEM ubicato in località Vivirolo, in comune di Arcisate/Cantello, posto a valle del cantiere oggetto di verifica. Le analisi delle acque di questo pozzo potranno consentire, confrontate con la serie storica già disponibile, una valutazione in merito alla eventuale contaminazione dell’acquifero ad uso idropotabile.

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube