ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / VIGHIZZOLO, MOLESTIE OLFATTIVE. CONCL...

VIGHIZZOLO, MOLESTIE OLFATTIVE. CONCLUSA L’AUDIZIONE DI ARPA IN COMMISSIONE AMBIENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE

Milano 27 ottobre 2016 – Anche ARPA Lombardia è intervenuta questa mattina a Milano, nella sede del Consiglio regionale, all’audizione convocata dal presidente della VI Commissione “Ambiente e Protezione civile” per chiedere chiarimenti in merito agli episodi di molestie olfattive che, lo scorso lunedì 17 ottobre, hanno interessato con particolare intensità la scuola “San Giovanni Battista” nella frazione di Vighizzolo di Montichiari.

Maria Luisa Pastore, direttrice del dipartimento ARPA di Brescia, dopo aver relazionato dettagliatamente su tutti gli interventi effettuati dal giorno stesso dell’episodio in avanti, ha sottolineato che, benché non sia stato ancora possibile individuare con certezza la causa degli odori segnalati 17 ottobre, gli approfondimenti avviati nell’immediatezza e tutt’ora in corso servono comunque a valutare in termini più ampi la problematica che da tempo affligge Vighizzolo.

Precisando che l’azione di ARPA sul territorio non è e non può certo essere considerata solo di tipo emergenziale, bensì si svolge in maniera costante e capillare attraverso una grande mole di controlli e verifiche ordinarie su tutte le attività produttive – industriali e agricole – e sugli impianti di trattamento rifiuti, Pastore ha confermato l’adesione della Agenzia alla proposta dell’assessore regionale all’Ambiente, Maria Claudia terzi, riguardante l’istituzione di un gruppo di lavoro ad hoc che coinvolga tutti i soggetti competenti territorialmente.

Oltre a ciò, ARPA proseguirà con gli approfondimenti sugli impianti già ispezionati in fase di emergenza e, considerata la recente recrudescenza degli odori molesti, avvierà un nuovo periodo di monitoraggio della qualità dell’aria sulla base di quello già effettuato tra il 2011 e il 2013.

Infine, ARPA ha sottolineato che gli esiti delle visite ispettive consentiranno alle autorità competenti (Provincia e Comune) di adottare gli opportuni provvedimenti in considerazione delle criticità rilevate dai tecnici dell’Agenzia, anche quelle relative alla problematica delle molestie olfattive. Su questo aspetto in particolare, il Comune dovrà avviare tutte le attività previste dalla DGR 2018/2012.

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube