ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / QUALITA’ DELL’ARIA: MONITORAGGIO AD H...

QUALITA’ DELL’ARIA: MONITORAGGIO AD HOC PER VALUTARE L’IMPATTO DELL’AEROPORTO DI ORIO

Bergamo, 30 aprile 2014 - Si è tenuta oggi a Bergamo la conferenza stampa di presentazione della convenzione tra ARPA Lombardia, SACBO SpA e Regione Lombardia per la realizzazione del monitoraggio della qualità dell’aria nell’area dell’aeroporto “Il Caravaggio” di Orio al Serio.

L’obiettivo è quello di ottenere un ampio e approfondito studio utile a determinare l’impatto delle strutture aeroportuali sull’inquinamento atmosferico dell’area urbana di Bergamo e ricavare elementi di valutazione per la definizione di azioni mirate da intraprendere nel breve-medio termine a tutela di ambiente e popolazione.

La convenzione prevede il monitoraggio - operativo già dal prossimo mercoledì - dei principali inquinanti convenzionali e microinquinanti connessi all’attività aeroportuale.

In particolare, i campionamenti si svolgeranno in periodi temporali rappresentativi di diverse condizioni: tra il 13 maggio e il 2 giugno 2014, durante la sospensione dei voli per i lavori di ripavimentazione delle piste, e sino a fine giugno con la ripresa delle attività. Le misure ricominceranno, quindi, a dicembre 2014 e gennaio 2015, mesi corrispondenti solitamente al periodo di maggior ristagno degli inquinanti atmosferici.

I dati raccolti e confrontati con misure di “fondo” consentiranno di valutare l’entità dell’impatto dell’aeroporto sulla qualità dell’aria.

Le emissioni degli aeromobili, infatti, possono influenzare la qualità dell’aria a terra solo fino ad altezza limitata, oltre la quale gli inquinanti si disperdono su aree molto vaste.

I due punti di campionamento individuati a Orio al Serio e a Grassobbio, rispettivamente in prossimità degli aerei in fase di decollo e della pista di taxing, corrispondono proprio alle zone maggiormente soggette alle emissioni dirette degli aerei.

I risultati relativi al primo step del monitoraggio saranno disponibili dopo ottobre 2014 e i dati definitivi non prima della metà del 2015.

Questo piano di monitoraggio, primo del genere in Italia e guardato con interesse anche all’estero, è sinergico alle 22 precedenti campagne già effettuate da ARPA nell’intorno dell’aeroporto di Orio, oltre che ad un similare progetto di approfondimento condotto nel 2011 e 2012 nella zona dell’aeroporto di Malpensa.

All’incontro hanno partecipato, tra gli altri, l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile, Claudia Maria Terzi, l’assessore all’Ambiente, Energia, Sicurezza e Polizia Locale del Comune di Bergamo, Massimo Bandera, il direttore del settore Monitoraggi Ambientali di ARPA Lombardia, Silvia Anna Bellinzona, il rappresentante di SACBO, Eugenio Sorrentino, e il Sindaco di Orio al Serio sede dello scalo aeroportuale, Gianluigi Pievani.

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube