ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / EMERGENZA TERREMOTO IN EMILIA

EMERGENZA TERREMOTO IN EMILIA

Gli ultimi aggiornamenti della Sala Operativa regionale di Protezione Civile segnalano che l’area della provincia di Mantova è stata interessata ancora ieri da uno sciame sismico di 69 scosse con magnitudo comprese tra 2 e 4,2 Richter a profondità ipocentrali comprese tra 3 e 20 Km.

Nel pomeriggio del 23/5 è stata firmata l’Ordinanza che nomina il direttore generale della Direzione generale Protezione civile, polizia locale e sicurezza della Regione Lombardia responsabile degli interventi di assistenza alla popolazione per la provincia di Mantova.

A seguito dei risultati del lavoro effettuato fino alle ore 19,00 del 24/5 dai rilevatori inviati nei comuni che segnalavano abitazioni inagibili, sono state emesse diverse ordinanze di inagibilità dai Sindaci di Poggio Rusco, Villa Poma, Pieve di Coriano, Quingentole, Schivenoglia, Felonica, Sermide e Gonzaga.

È stato evidenziato il pericoloso aggravamento della chiesa di Quattrelle a Felonica e, a Sermide, dello stato dell’antica Sinagoga che minaccia il crollo. Sono state eseguite opere provvisionali urgenti per evitare pericoli alle case limitrofe.
Il numero delle chiese danneggiate dal sisma che ammonta a 72 di cui 10 dichiarate inagibili con ordinanza.

Per gli interventi ancora in fase di completamento nei Comuni di Quistello, San Giacomo Segnate, San Giovanni del Dosso e Moglia è previsto un potenziamento delle squadre di rilevatori. Alle operazioni di verifica della agibilità nel comune di Moglia, collaborano due operatori di ARPA Lombardia.

Nella serata del 23/5 è stata rilevata una grave flessione alle campate del ponte sul Po della SS 413. A seguito delle verifiche tecniche, è stata emessa ordinanza di divieto transito al traffico pesante, limitazioni a 50 km/h e presidio dei volontari di Protezione Civile. Sono previste opere provvisionali urgenti.

Il punto di accoglienza (posti letto e distribuzione pasti) allestito presso il Palazzetto del Comune di Moglia sarà garantito fino alla giornata di domenica 27/5, dopo non sarà più operativo e non è prevista attivazione di ulteriori siti. Il numero di circa 50 ospiti è rimasto costante.
In vista della chiusura della struttura, è stato predisposto un elenco di alberghi ed Agriturismi presenti nell’area attorno a Moglia, per una possibile ospitalità.

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube