ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / L’ESPERIENZA DEL DIPARTIMENTO DI MILA...

L’ESPERIENZA DEL DIPARTIMENTO DI MILANO NEL SETTORE DELLA RADIOPROTEZIONE AL SERVIZIO DI UN PROGETTO EUROPEO IN ESTONIA

Milano, 30 settembre 2009 - ARPA Lombardia ha recentemente coordinato un progetto europeo di cooperazione con la Repubblica di Estonia, finalizzato all’analisi ed alla soluzione del problema della radioattività nelle acque potabili, le quali, per ragioni geologiche, contengono radionuclidi naturali (in particolare isotopi del radio) oltre i livelli raccomandati dall’Unione Europea.

Al progetto, che si è protratto per i primi otto mesi del 2009, hanno partecipato, oltre alla unità organizzativa Agenti Fisici del Dipartimento di Milano di ARPA Lombardia, anche esponenti di ARPA Veneto, un esperto dell’Istituto Superiore di Sanità, nonché alcuni consulenti che operano nel campo del trattamento delle acque potabili e della gestione degli acquedotti.

Tutte le attività relative al progetto si sono svolte in stretta collaborazione con le autorità estoni competenti in materia, coordinate dal locale Ispettorato per la Salute Pubblica. Hanno partecipato attivamente anche istituti afferenti ai ministeri dell’Ambiente, dell’Industria e degli Affari Sociali, le università di Tartu e di Tallinn e le società private di gestione degli acquedotti.

L’incarico di curare il raccordo e le relazioni tra tutti gli stakeholder interessati è stato affidato, tra gli altri compiti, al coordinamento di ARPA Lombardia.

L’esperienza è risultata particolarmente stimolante e coinvolgente per coloro che vi hanno preso parte, che hanno dovuto affrontare un problema di estrema complessità da più punti di vista: analisi della completezza, coerenza e significatività del piano di monitoraggio e dei dati analitici disponibili, individuazione delle tecniche analitiche più adeguate, analisi statistica avanzata, analisi comparata della normativa internazionale e nazionale vigente, valutazione dei rischi sia sanitari (per la popolazione coinvolta) sia ambientali (per la produzione, gestione e smaltimento di rifiuti radioattivi negli impianti di trattamento delle acque), ricerca e proposta di soluzioni impiantistiche, analisi finale corredata di tutte le valutazioni costo beneficio e di proposte concrete di gestione del problema.

Gli esiti finali del progetto, per il quale è stata espressa grande soddisfazione da parte estone per l’elevata qualità dei report e dei lavori svolti, saranno presentati al prossimo convegno internazionale di radioprotezione IRPA 2010 ad Helsinki.

Categoria: Aggiornamenti Tema ambientale: Nessuno


Notizie consigliate


Notizie piu lette

twitter youtube