​I seguenti schemi vogliono rappresentare, per le principali componenti ambientali (aria, acqua, rumore, campi elettromagnetici e radiazioni ionizzanti) i nessi causali che intercorrono tra le componenti del modello concettuale basato sullo schema DPSIR (Determinanti, Pressioni, Stato, Impatto, Risposte), fornendo allo stesso tempo un orientamento per collocare nello schema gli indicatori e i dati presentati n​​el rapporto. 

Negli schemi proposti non sono stati rappresentati gli impatti in quanto implicitamen¬te contenuti nei limiti che la normativa impone agli indicatori di stato: tali limiti sono infatti definiti dal legislatore con l’obiettivo di escludere – o comunque mantenere ai livelli più bassi possibili – gli impatti sull’uomo e sull’ambiente. Anche se in una logica causale i tematismi ambientali risultano fortemente intercon¬nessi, l’approccio è stato applicato in maniera semplificata ai tematismi separatamente senza evidenziare le loro ulteriori interconnessioni.



 
Radiazioni non ionizzanti (NIR)



​​​​​

​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​