Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

Serbatoi interrati

Accesso
sei in: ARPA Lombardia > Imprese > Bonifiche > Serbatoi interrati
Serbatoi interrati
salta i social network collegati e vai al menu generale
serbatoio.pngPer serbatoio interrato si intende un contenitore di stoccaggio di cui non sia direttamente visibile e ispezionabile la totalità della superficie esterna.

È questa infatti la condizione che, in caso di perdite, comporta un potenziale rischio di contaminazione delle matrici ambientali, indipendentemente dal fatto che il serbatoio sia collocato interamente o meno sotto il piano campagna.

Rientrano, pertanto, in questa categoria anche i serbatoi semplicemente appoggiati al suolo, dato che in tali casi, viene meno la totale visibilità della parte esterna.
 
​Cosa fa ARPA
 
Per quanto riguarda i serbatoi interrati ARPA:
  • fornisce supporto tecnico scientifico alle amministrazioni competenti, nell’esclusivo ambito delle sue competenze di tutela ambientale;
  • esercita azioni di controllo e di monitoraggio delle matrici ambientali. 
L'attività di ARPA è finalizzata, dunque, alla salvaguardia e alla tutela dell'ambiente; altri aspetti connessi alla presenza dei serbatoi (impiantistici, di sicurezza e tutela sanitaria, di prevenzione degli incendi) fanno capo rispettivamente alle ASL e ai Comandi Provinciali dei Vigili del Fuoco.

 
Quali sono gli altri soggetti coinvolti​ 
 
ARPA Lombardia ha realizzato proprie Linee Guida tecniche sui serbatoi interrati​ che riportano le procedure da adottare con specifico riferimento agli aspetti di tutela ambientale.

 
SONO DI COMPETENZA DEI COMUNI
  • l’autorizzazione per l’installazione di nuovi serbatoi (fatte salve diverse/ulteriori indicazioni normative settoriali);
  • la verifica della conformità dei nuovi impianti;
  • l’attività di adeguamento degli impianti esistenti (il Sindaco può - secondo quanto previsto dal Regolamento Locale di Igiene Tipo - dare disposizioni in relazione a particolari situazioni di rischio).
 
SONO DI COMPETENZA DEI PROPRIETARI
  • l’esecuzione dei controlli (da realizzare da parte di soggetti competenti qualificati);
  • la custodia del registro delle verifiche/manutenzioni effettuate (che riporta i risultati dei controlli);
  • l’obbligo di descrizione delle caratteristiche costruttive e d’uso degli impianti esistenti (su specifica richiesta degli Enti).

Perché è importante la corretta gestione dei serbatoi interrati
La presenza di numerosi serbatoi interrati sul territorio lombardo, alcuni anche datati, costituisce una rilevante questione ambientale.
Indagini effettuate negli ultimi anni sui terreni e sulle acque di falda hanno evidenziato la presenza di idrocarburi e solventi organici in tali matrici e tra le fonti ritenute responsabili di questo inquinamento figurano anche le perdite dai serbatoi interrati. In particolare preoccupa il fatto che, in molti casi, questi manufatti sono datati e questa situazione può favorire la corrosione con conseguente perdita dei contenuti. Né vanno sottovalutate le operazioni di carico che, ripetendosi numerose volte nel corso degli anni, possono, se non perfettamente eseguite, contribuire alla contaminazione puntuale del terreno e della falda sottostante.
Per queste ragioni è importante effettuare una corretta gestione dei serbatoi interrati, dall’installazione, al controllo durante l’esercizio sino alla dismissione.