Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

AIA - IPPC

Passa a livello superiore
Accesso
AIDA
salta i social network collegati e vai al menu generale
Applicativo Integrale Di Autocontrollo (AIDA)

 

AIDA è l'applicativo sviluppato da ARPA Lombardia e messo a disposizione delle imprese per la comunicazione dei dati previsti dal Piano di Monitoraggio contenuto nell’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA).

 
L'applicativo permette di inserire, gestire e archiviare i dati amministrativi e tecnici riguardanti gli autocontrolli effettuati dal Gestore delle aziende IPPC così come richiesto dall’autorizzazione integrata ambientale rilasciata ai sensi del D.Lgs. 3 aprile 2006 n.152 e s.m.i..
 
In particolare, in ottemperanza all'art. 29-decies del predetto decreto, è previsto:
  • per le aziende:
    • l'obbligo di comunicare all'Autorità Competente e ai Comuni interessati i dati relativi ai controlli delle emissioni;

  • per l'Autorità Competente:
    • la messa a disposizione al pubblico dei dati relativi ai controlli delle emissioni richiesti dall’AIA;

  • per l'ARPA:
    • ​l’accertamento del rispetto delle condizioni contenute nell’autorizzazione integrata ambientale;
    • la regolarità dei controlli a carico del Gestore, con particolare riferimento alla regolarità delle misure e dei dispositivi di prevenzione dell’inquinamento nonché al rispetto dei valori limite di emissione;
    • la verifica dell’ottemperanza da parte del Gestore ai propri obblighi di comunicazione e in particolare che abbia informato l’Autorità Competente regolarmente e, in caso di inconvenienti o incidenti che influiscano in modo significativo sull’ambiente, tempestivamente dei risultati della sorveglianza delle emissioni del proprio impianto.
I dati di autocontrollo riportati in AIDA sono adoperati come base di partenza per poter effettuare l’attività di verifica ispettiva da parte di ARPA Lombardia, per valutazioni ai fini della programmazione e controllo da parte della Regione e delle Autorità Competenti.
 
 
COMPILAZIONE DI AIDA E RELATIVE SCADENZE
 
Compilazi​one L’applicativo deve essere compilato da tutte le aziende in possesso di un’autorizzazione integrata ambientale (AIA) per le sezioni previste dal piano di monitoraggio. Aida infatti, è suddiviso in sezioni tematiche in base alla matrice o alla tipologia di azienda.
Accesso all'applicativo​
L’accesso all’applicativo (http://www.arpalombardia.it/aida/) è protetto e riservato tramite una username e una specifica password da utilizzare per l’inserimento, la modifica o la lettura dei dati. Le credenziali di accesso possono essere richieste ai referenti AIDA dei dipartimenti ARPA provinciali comunicando almeno i seguenti dati:
  • ragione sociale azienda;
  • indirizzo completo della sede legale e della sede dell’unità locale dell’impianto (via, numero civico, cap, comune e provincia);
  • codice fiscale e partita iva;
  • codice attività IPPC (sia principale che eventuali codici secondari); ​​​​​
Dati richiesti e scadenza​ ​​​I dati da inserire sono quelli richiesti nel piano di monitoraggio dell’AIA. L’inserimento viene effettuato selezionando, tra tutte le sezioni disponibili, quelle di interesse, attraverso finestre e/o maschere che guidano alla compilazione dei dati.
A conclusione dell’inserimento e prima della scadenza, tutti i dati devono essere convalidati come attestazione di completezza e veridicità delle informazioni trasmesse. Una volta convalidati, i dati non possono essere più modificati se non su specifica richiesta motivata da inviare ai referenti AIDA dei dipartimenti ARPA provinciali.
La compilazione può essere fatta durante tutto il corso dell’anno anche se la data di scadenza è fissata al 30 aprile dell’anno successivo a quello di riferimento dei dati.​​
​Manualistica ​E’ possibile trovare la manualistica per le diverse sezioni nella home page di AIDA nella sezione “Help on line”​
​Normativa di riferimento
  • decreto n.14236 del 03 dicembre 2008 concernente la messa a disposizione, da parte di ARPA Lombardia, per via telematica, di un applicativo atto a contenere tutti i dati relativi ai controlli delle emissioni richiesti dall’autorizzazione integrata ambientale;
  • decreto n.1696 del 23 febbraio 2009 che contiene le modalità per la comunicazione dei dati relativi ai controlli delle emissioni richiesti dall’Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciate ai sensi del D.Lgs. 18 febbraio 2005 n.59.​