Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

Progetto Rete SME

Passa a livello superiore
Accesso
sei in: ARPA Lombardia > Imprese > Emissioni in atmosfera > Progetto Rete SME > FAQ - Sezione 5 - Progetto, allacciamento e procedura di collaudo
FAQ - Sezione 5 - Progetto, allacciamento e procedura di collaudo
salta i social network collegati e vai al menu generale


» Qual è la documentazione di cui il Gestore deve disporre in sede di incontro tecnico preliminare finalizzato alla stesura del progetto di allacciamento?

» Qual è la documentazione minimale che deve essere annessa al progetto di allacciamento da sottoporre ad ARPA per l'approvazione?




D: Qual è l'iter per effettuare l'allacciamento alla Rete SME? 

R: Il processo di allacciamento alla Rete SME prende avvio attraverso la richiesta da parte del Gestore a Regione Lombardia del software Aedos tramite apposita modulistica (rif. Modulo richiesta software). L’iter successivo è codificato da una specifica procedura strutturata secondo tre fasi consequenziali, così definite:

  1. Approvazione progetto preliminare
  2. Realizzazione allacciamento
  3. Validazione del sistema

Ogni fase prevede il coinvolgimento a diverso titolo di Regione Lombardia, Arpa Lombardia e del singolo Gestore ed è eventualmente caratterizzata dal rilascio di approvazioni intermedie finalizzate al raggiungimento della validazione ultima del sistema.
Per i dettagli relativi alle azioni caratteristiche di ognuna delle fasi, nonché alla tipologia di documentazioni da produrre a cura del gestore e/o rilasciate a cura di Arpa/Regione Lombardia si rimanda alla specifica sezione dedicata di approfondimento​.


 

^ top

 

D: Qual è la documentazione di cui il Gestore deve disporre in sede di incontro tecnico preliminare finalizzato alla stesura del progetto di allacciamento? 

R: In sede di incontro preliminare con ARPA è necessario che il Gestore disponga delle seguenti informazioni:

  1. caratteristiche della strumentazione di analisi installata:
    1. tipo analizzatori: mono/multi parametrici e principio di misura
    2. campo/i di misura (e eventuale presenza di strumenti con doppia cella di misura)
  2. configurazione fisica e logica del proprio sistema di analisi e del proprio sistema di gestione d'impianto, con particolare riferimento a:
    1. tipologia di uscite disponibili in cabina SME per gli analizzatori
    2. tipologia di segnali d'impianto disponibili in cabina SME
    3. tipologia di cablaggi esistenti
    4. tipologia di protocollo/linguaggio con il quale vengono resi disponibili i dati provenienti dalla strumentazione di analisi e/o DCS.
  3. presenza di eventuali sistemi di back-up e relativa modalità di attivazione
  4. documentazione del Manuale di gestione SME inerente le logiche di trattamento dei dati, con particolare riferimento alla gestione dello stato impianto
  5. set completo di tutti i segnali (misure e stati logici) gestiti dal proprio software SME e/o software di gestione dell'impianto, con particolare riferimento a:
    1. grandezze misurate, calcolate, stimate
    2. algoritmi di calcolo adottati

^ top

 

D: Qual è la documentazione minimale che deve essere annessa al progetto di allacciamento da sottoporre ad ARPA per l'approvazione? 

R: Il Gestore dove presentare la seguente documentazione:

  • descrizione sintetica del progetto
  • elenco della componentistica hardware da installare
  • architettura logica del sistema: numero, natura dei segnali (AI/DI) e loro provenienza, apparati, tipo di connessioni e modalità di trasmissione dei segnali
  • schema logico e fisico della soluzione proposta per realizzare il backup, la pubblicazione dei dati verso ARPA e tipologia di connettività
  • Soluzione con schema logico e fisico della souzione proposta per lrealizzare il backup, la pubblicazione dei dati verso ARPA e tipologia di connettività
  • schema fisico del sistema: schemi elettrici, hardwareda installare, cablaggi, connessioni.
  • schema di flusso della catena di trattamento del dato dall'uscita dell'analizzatore al punto di consegna al PC Aedos, dando evidenza di tutte le logiche di conversioni hardware/software di segnale che si intendono effettuare. Per l'implementazione del progetto, con particolare riferimento a listati di eventuali programmi  (codice sorgente, ambiente di sviluppo) implementati in caso di ricorso ad una soluzione che preveda la conversione di protocollo per la comunicazione diretta tra l’hardware del Gestore (PLC, DCS, …) e il software Aedos (rif. FAQ "E’ obbli​gatorio impiegare PLC di tipo Adam per l’acquisizione dei segnali di campo?")

^ top