Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

Progetto Rete SME

Passa a livello superiore
Accesso
sei in: ARPA Lombardia > Imprese > Emissioni in atmosfera > Progetto Rete SME > FAQ - Sezione 1 - Connettività, pubblicazione dati e backup
FAQ - Sezione 1 - Connettività, pubblicazione dati e backup
salta i social network collegati e vai al menu generale

« torna all'archivio FAQ


» A quali funzioni deve assolvere il PC S-Aedos?

» Quali sono le caratteristiche hardware e software minimali richieste per il PC S-Aedos?

» Ogni quanto e quando deve essere effettuato il back-up?


» Secondo quali modalità deve avvenire il trasferimento giornaliero dei dati dai PC Aedos al PC S-Aedos?


» Quali sono i file di cui deve essere eseguito il back-up?

» Qual è la struttura di cartelle da configurare sulla macchina S-Aedos?

» Che tipo di connettività deve garantire il Gestore per la comunicazione con Arpa?


» Sono ammesse configurazioni che prevedono il download dei dati tramite modem?

» Che tipo di accesso VPN deve essere configurato a cura del Gestore per l’accesso ai dati?

» Quali sono gli IP pubblici tramite i quali Arpa accederà al servizio per il download dei dati?




D: A quali funzioni deve assolvere il PC S-Aedos? 

R: Il PC S-Aedos rappresenta una possibilità suggerita, ma non vincolante per rispondere a 3 esigenze primarie; esso deve garantire le seguenti funzioni minimali:
    1. back-up dei dati acquisiti dai PC Aedos con cadenza almeno giornaliera
    2. pubblicazione dei dati del/dei PC Aedos su porta 80 per consentire il download dei dati (intranet aziendale e accesso Arpa). Per garantire una maggiore sicurezza nell’accesso ai dati Arpa fornirà il range di indirizzi su cui impostare la regola di accesso sul vostro firewall
    3. consentire le funzioni di telecontrollo da parte di Arpa tramite apertura della porta 80 in uscita e della porta criptata SSH (tcp 22) verso Aedos

In particolare, rispetto ai requisiti 2) e 3), il vantaggio dell’impiego di un PC S-Aedos è costituito dal fatto di realizzare le suddette funzioni tramite un unico punto.

^ top

 

D: Quali sono le caratteristiche hardware e software minimali richieste per il PC S-Aedos? 

R: Il PC S-Aedos deve garantire le funzionalità di cui alla FAQ: "A quali funzioni deve assolvere il PC S-Aedos?". Dal punto di vista delle caratteristiche, il Gestore è libero di utilizzare l’HW e il sistema operativo (a scelta tra Windows o Linux) che più preferisce. Dal punto di vista della configurazione hardware, a titolo di esempio si illustrano le seguenti possibili soluzioni:

  1. pubblicazione diretta del PC Aedos (ad esempio nel caso di impianto dotato di un solo SME e quindi di un unico PC Aedos) e back-up dei dati realizzato tramite supporto esterno
  2. installazione di n. PC Aedos (uno per ogni SME) e implementazione standard del sistema tramite una “rete Aedos” di sito costituita dagli n PC Aedos e da 1 PC S-Aedos
  3. creazione di una “rete Aedos” di sito (installazione di n. PC Aedos, uno per ogni SME) e virtualizzazione della macchina S-Aedos, con la possibilità quindi di pubblicare sulla medesima macchina tutti i dati dei PC Aedos appartenenti a più siti produttivi di un medesimo Gestore.

^ top

 

D: Ogni quanto e quando deve essere effettuato il back-up? 

R: Il back-up deve essere eseguito con cadenza almeno giornaliera, dopo la chiusura di tutti i file giornalieri generati (*.SAD, *.MEDIE e *.md5): indicativamente a partire dalle 00.30 a.m.; in caso di necessità di "prelievo" di un file ancora in corso di scrittura sarà ARPA ad effettuare il download tramite software di telecontrollo, raggiungendo direttamente la macchina Aedos interessata.

 

^ top

 

D: Secondo quali modalità deve avvenire il trasferimento giornaliero dei dati dai PC Aedos al PC S-Aedos? 

R: Il trasferimento dati deve essere realizzato a cura del Gestore, senza vincoli particolari sulla tipologia di tecnologia adottata, se non la disponibilità a fine giornata e il rispetto dei vincoli sulla struttura dell’archivio così come descritto nella FAQ: “Qual è la struttura di cartelle da configurare sulla macchina S-Aedos?”; la proposta formulata dal Gestore verrà quindi valutata in sede di approvazione del progetto generale.

 

^ top

 

D: Quali sono i file di cui deve essere eseguito il back-up? 

R: Tutti i file contenuti nella cartella “dati” e relativa struttura delle sottocartelle.

 

^ top

 

D: Qual è la struttura di cartelle da configurare sulla macchina S-Aedos? 

R: La struttura dovrà prevedere una cartella del tipo “http://ip/nomesito/nomelinea/” per ogni linea, all’interno della quale dovrà essere replicata la cartella “dati” (e relative sottocartelle) presente sula macchina Aedos.
Vedi le immagini seguenti:

 

^ top

 

D: Che tipo di connettività deve garantire il Gestore per la comunicazione con Arpa? 

R: Il Gestore deve garantire una connessione continua avente almeno le seguenti caratteristiche per una linea dedicata, banda minima garantita:
- 7 Mb/s Velocità Download
- 2 Mb/s Velocità Upload
Per una linea condivisa tra più servizi occorrerà avere sufficiente banda per una connettività adeguata. Nel caso il gestore decidesse di cambiare contratto, tecnologia ed in generale tipologia di connettività, si chiede di comunicare ad ARPA preventivamente  la proposta di adeguamento  per presa visione e valutazione al fine di condividerne la scelta. Si precisa inoltre che  il passaggio dei PC AEDOS/S-AEDOS alla nuova soluzione di connettività avverrà solo dopo un periodo di test della nuova soluzione adottata al fine di valutarne l’affidabilità.
Nel caso in cui si verificasse una indisponibilità della connettività ARPA provvederà a richiedere una Vs verifica; il rispristino della linea o un’analisi dettagliata del problema (corredata da una tempistica di risoluzione), deve avvenire entro 2 giorni lavorativi.
In sintesi la macchina (S-Aedos nelle configurazioni n»1 o Aedos nelle configurazioni 1»1) deve essere visibile su internet sia in ingresso (per il download dei dati), che in uscita (per il telecontrollo) via porta 80. Si precisa in particolare che non è ammessa l’implementazione di VPN e tantomeno la connettività via Modem.

 

^ top

 

D: Sono ammesse configurazioni che prevedono il download dei dati tramite modem? 

R: No, fatte salve situazioni eccezionali e temporanee concesse da Arpa in fase di test del progetto messo a punto da parte del Gestore.

 

^ top

 

D: Che tipo di accesso VPN deve essere configurato a cura del Gestore per l’accesso ai dati? 

R: Si precisa che sia l’accesso ai dati, sia il software di telecontrollo non utilizzano VPN. Se si opta per una soluzione che prevede la pubblicazione del/dei PC Aedos direttamente su internet dovrà essere aperta la porta 80 in ingresso alle connessioni provenienti dagli IP di ARPA ed in uscita sulla porta 80 per il telecontrollo. Se invece si opta per l’impiego del S-Aedos questa configurazione dei firewall varrebbe per il citato server ed inoltre deve essere aperta la porta 22 tra S-Aedos e Aedos (attivazione di open SSH).

 

^ top

 

D: Quali sono gli IP pubblici tramite i quali Arpa accederà al servizio per il download dei dati? 

R: In fase di allacciamento dell’impianto alla Rete SME, Arpa comunicherà personalmente al singolo Gestore il range di indirizzi IP con cui esce il server di Arpa.

Il Gestore dovrà quindi impostare tali indirizzi aprendo la porta 80 in entrata filtrata su tali range mentre in uscita (out) dovrà essere aperta senza filtri. Si ricorda che nel caso di configurazione con presenza di PC S-Aedos, da questo si deve inoltre poter raggiungere i PC AEDOS su porta 80 (per un eventuale recupero manuale dati) e SSH (per la gestione della configurazione).

 

^ top



​​​​​​​​