ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home / Temi Ambientali / Aria / Progetti / Progetto LIFE PREPAIR
Home / Temi Ambientali / Aria / Progetti / Progetto LIFE PREPAIR

Aria / Qualità dell'Aria

Progetto LIFE PREPAIR

Adozione di azioni comuni nel bacino padano atte a migliorare la qualità dell’aria e a favorire il rispetto dei valori limite previsti dalla normativa.

loader

Il progetto europeo Prepair (Po Regions Engaged to Policies of Air) coinvolge 18 partner nazionali e internazionali tra cui tutte le Regioni del bacino padano con l’obiettivo di promuovere stili di vita, di produzione e di consumo più sostenibili in quest’area ai fini del miglioramento della qualità dell’aria. Il progetto può contare su 17 milioni di euro, 10 dei quali messi a disposizione dall’Europa. Trasporti, efficienza energetica, combustione di biomasse e agricoltura i settori di intervento.​

Il 40% della popolazione italiana – oltre 23 milioni di persone – risiede infatti nelle regioni che compongono la Pianura Padana; in quest’area viene prodotto oltre il 50% del PIL nazionale. Questo comporta emissioni in atmosfera complessivamente rilevanti, pur se inferiori alla media dell’Unione Europea ed in linea con quelle dei Paesi più avanzati se rapportate al PIL o al numero di abitanti. La conformazione orografica e le particolari condizioni meteoclimatiche del bacino padano rendono particolarmente difficile la dispersione degli inquinanti. L’area del Bacino Padano è pertanto caratterizzata da diffusi superamenti dei valori limite e dei valori obiettivo degli inquinanti atmosferici.​

Considerata l’estensione dell’area e le caratteristiche intrinseche dei fenomeni di inquinamento atmosferico, pianificazioni ed azioni attuate a scala locale non sono sufficienti.

I principali obiettivi del progetto sono pertanto:

  • contribuire ad implementare le misure incluse nei Piani di tutela della qualità dell’aria regionali e provinciali
  • attuare azioni sinergiche e coordinate a scala di Bacino
  • aumentare know-how e capacity building di enti pubblici e privati
  • sviluppare ed applicare strumenti e modelli comuni a scala di Bacino
  • aumentare la consapevolezza dei cittadini sulla qualità dell’aria e sull’impatto su salute umana ed ambiente
  • istituire una rete durevole tra istituzioni dal livello locale a quellonazionale, attori socio- economici, centri di ricerca, ecc.

Le Regioni Emilia-Romagna, capofila del progetto, Lombardia, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia e la Provincia di Trento, insieme ai tre principali Comuni di quest’area - Milano, Torino e Bologna – e alle agenzie ambientali di queste regioni, lavoreranno insieme per sostenere il percorso finalizzato al pieno rispetto degli standard comunitari. L’iniziativa - che coinvolge anche l’Agenzia per l’ambiente della Slovenia (che presenta analogie territoriali e situazioni simili a quelle del bacino padano) - avrà durata settennale e si concluderà quindi nel 2024. Il progetto Prepair è un progetto “integrato”, in quanto in grado di mobilitare, oltre al budget del progetto, circa 850 mln di euro provenienti dai fondi strutturali dei diversi partner e che hanno direttamente o indirettamente ricadute sulla qualità dell’aria.

Le agenzie regionali contribuiscono in particolare nella fase di valutazione e monitoraggio dei risultati delle azioni. ARPA Lombardia, tra l’altro, coordina le attività di predisposizione del dataset delle emissioni di bacino e le misure speciali effettuate durante il progetto.
Nel corso del 2019, nell’ambito delle misure speciali, si è svolta inoltre la prima campagna intensiva nel Comune di Torre de’ Picenardi (CR), comune nel centro della pianura Padana per raccogliere ulteriori dati utili per la valutazione dell’inquinamento del fondo del bacino padano.

Nel corso del 2020, la crisi sanitaria causata dalla pandemia COVID-19 e le conseguenti misure di contenimento adottate, hanno generato una drastica e repentina riduzione di alcune tra le principali sorgenti di inquinamento atmosferico. Si sono quindi verificate le condizioni per testare sul campo alcune azioni di contrasto all’inquinamento atmosferico. Per questo nell’ambito del Progetto ARPA Lombardia ha contribuito alla realizzazione di approfondimenti ad hoc per valutare l’effetto delle misure di contenimento sulla qualità dell’aria.

Nell’ambito del progetto sono state inoltre realizzate campagne di sensibilizzazione della popolazione relative all’impatto di sorgenti specifiche, oltre a iniziative di formazione.

Le agenzie regionali contribuiscono in particolare nella fase di valutazione e monitoraggio dei risultati delle azioni. ARPA Lombardia, tra l’altro, coordina le attività di predisposizione del dataset delle emissioni di bacino e le misure speciali che saranno effettuate durante il progetto.

Guarda il video: "Bruciare bene la legna: le cinque regole d'oro"

Per maggiori informazioni www.lifeprepair.eu e profilo Facebook Lifeprepair


Ricerca Stazioni
La qualità dell'aria nel tuo Comune

Notizie Aria / Qualità dell'Aria

Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube linkedin