ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / FRANE, ARPA LOMBARDIA MONITORA DISSES...
Home Notizie / FRANE, ARPA LOMBARDIA MONITORA DISSES...

FRANE, ARPA LOMBARDIA MONITORA DISSESTI NELLE PROVINCE DI SONDRIO, BRESCIA E COMO

In queste ultime ore, in relazione alle precipitazioni registrate, il Centro di Monitoraggio Geologico (CMG) di Arpa Lombardia, sta monitorando alcune aree nelle province di Sondrio, Brescia e Como. Si tratta, in particolare, dell'area in dissesto di Paisco- Grumello (Bs) e della frana di Madonnina Macialli a Gera Lario (Co) che hanno superato le relative soglie di moderata criticità. Altro dissesto in movimento, con spostamenti cumulati di circa 1 metro dall'inizio di settembre, è la frana di Pal di Sonico (Bs). Resta ovviamente alta l'attenzione anche sulla frana del Ruinon a Valfurva (So) dove siamo in elevata criticità.

Dall'inizio dello scorso giugno, la frana del Ruinon è in continua osservazione, a causa dei movimenti rilevati dagli strumenti che segnalano il superamento di soglie di velocità. Tali soglie sono state individuate mediante studi di modellazione del comportamento della frana, delle sue evoluzioni e degli scenari previsti in caso di collasso.

Il superamento delle soglie di moderata ed elevata criticità, insieme agli scenari associati, comportano azioni da parte degli enti locali per la protezione della popolazione e del territorio; nel caso specifico, per esempio, la chiusura al traffico della SP29, sulla quale incombe la frana.

Durante la scorsa estate, porzioni importanti della frana hanno continuato a muoversi con velocità tali da far permanere il dissesto praticamente sempre in moderata criticità con numerosi episodi in elevata criticità. 

L'evento in corso, iniziato il 1 ottobre, è di particolare importanza: con spostamenti giornalieri anche superiori ai 2 metri per rilevanti porzioni del dissesto.

L'evoluzione del fenomeno, associato storicamente a eventi meteorologici importanti: precipitazioni intense o continue e scioglimento della neve, fa aumentare l'attenzione, soprattutto in questi giorni in cui le previsioni meteo segnalano piogge per tutto il fine settimana.

Oggi, i tecnici del CMG di Arpa Lombardia stanno effettuando alcune rilevazioni "in campo" grazie agli strumenti installati sulla frana che, insieme al sistema radar, che trasmette i dati automaticamente al Centro, saranno utilizzate per la redazione dei prossimi report di aggiornamento alla Protezione Civile che, in base ai dati, valuterà come procedere.

Da giovedì sera la SP29 è chiusa al traffico e Santa Caterina Valfurva è isolata. Nella giornata di ieri, la Prefettura di Sondrio ha convocato il CCS (Centro Coordinamento dei Soccorsi) con l'obiettivo di definire le misure di assistenza alla popolazione di Santa Caterina.


Notizie piu lette

twitter youtube