ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home  /  Notizie  / Incendio a Costa di Mezzate (BG)
Home Notizie / Incendio a Costa di Mezzate (BG)

Incendio a Costa di Mezzate (BG)

13 ago -AGGORNAMENTO - Sarà inviata agli enti nei prossimi giorni la relazione definitiva sui risultati dei campionamenti effettuati dai tecnici di Arpa Lombardia nel corso dell'incendio divampato lo scorso 1 agosto nel capannone Autotrasporti Pezzotta di Costa di Mezzate (BG). Il documento fornirà una rappresentazione completa dello stato dell'ambiente durante tutto l'evento.

Nel frattempo, l'Agenzia informa che dalle analisi effettuate sui primi due filtri del campionatore ad alto volume - installato nella tarda mattinata del primo giorno dell'incendio e rimosso il 6 agosto - non sono emersi valori significativi.

Le concentrazioni delle diverse diossine (PCDD) e furani (PCDF) nelle prime fasi dell'evento sono rimaste largamente al di sotto del valore di 0.3 pgTEQ/m³ (picogrammi, espressi in termini di tossicità equivalente alla cosiddetta "diossina di Seveso", per metrocubo).

È importante ricordare che per i PCDD-DF non è previsto un limite di legge. Infatti, come riportato nelle raccomandazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità: non viene proposta una linea guida per la qualità dell'aria relativamente a diossine e furani, poiché l'esposizione per inalazione diretta costituisce solo una piccola proporzione dell'esposizione totale, generalmente inferiore al 5% di quanto l'uomo assume normalmente ogni giorno attraverso il cibo.

Le concentrazioni nell'aria di 0.3 pgTEQ/m³ o più alte sono indicative di una sorgente locale che necessita di essere individuata e controllata. Questo valore è indicato come riferimento non per i suoi effetti sanitari diretti da inalazione, ma al fine di evitare la dispersione prolungata di questi inquinanti nell'ambiente e da qui, nel tempo, all'uomo.

 

6 ago -  AGGIORNAMENTO

Sul luogo dell'incendio divampato la notte del 1 agosto scorso nel capannone della ditta Autotrasporti Pezzotta Saul di Costa di Mezzate (BG), sono ancora attivi alcuni focolai che danno origine a sbuffi di fumo intermittenti. L'azienda sta predisponendo un piano di lavoro per la rimozione e messa in sicurezza del capannone, condizione che i Vigili del Fuoco reputano necessaria per il completo spegnimento di tutti i focolai.  

I tecnici di Arpa Lombardia, dopo un ulteriore sopralluogo, hanno valutato di non procedere oltre con i campionamenti dei microinquinanti avviati dalle prime fasi dell'evento. Nei primi giorni della prossima settimana, Arpa invierà agli enti una relazione sui risultati delle analisi dei campioni prelevati e sulla valutazione ambientale complessiva.

 

3-ago, h. 15 - AGGIORNAMENTO
L'incendio scoppiato la notte del 1 agosto scorso nel capannone della ditta Autotrasporti Pezzotta Saul di Costa di Mezzate (BG) non è ancora completamente domato.
Per questo motivo, dopo aver prelevato i primi due filtri dal campionatore ad alto volume postizionato nelle prime fasi dell'evento presso le scuole di Bolgare, questa mattina i tecnici del Gruppo specialistico contaminazione atmosferica di Arpa Lombardia hanno installato un terzo filtro, ritenendo necessario proseguire con il monitoraggio in continuo dei microinquinanti (diossine, furani e IPA).

I risultati dei primi due campioni, invitati oggi al laboratorio Arpa, saranno disponibili entro la fine della settimana corrente.

Arpa fornirà supporto per eventuali accertamenti congiunti all'Autorità giudiziaria che ha posto sotto sequestro gli uffici dell'azienda.

-------------

1-ago, h. 12 - Proseguono le attività della squadra emergenze di Arpa Lombardia - dipartimento di Bergamo, intervenuta dalle 6.30 di oggi sul luogo dell'incendio di grosse dimensioni divampato nelle prime ore del mattino nel capannone di una ditta di autotrasporti a Costa Mezzate (BG).

Secondo quanto riferito dai Vigili del Fuoco e dai titolari della ditta, il materiale combusto sarebbe composto da plastiche, gomma, poliuretano, gasolio, zuccheri e altre sostanze non ancora identificate.

Già nelle prime fasi del loro intervento, i tecnici di Arpa hanno effettuato misure dell'aria con strumentazione a risposta immediata, escludendo criticità significative.

Attivato anche il Gruppo specialistico contaminazione atmosferica che, in considerazione delle informazioni fornite dal Servizio meteorologico dell'Agenzia, sta provvedendo a posizionate un campionatore ad alto volume per il monitoraggio dei microinquinanti presso le scuole di Bolgare. 

Le Forze dell'ordine informano che l'area verrà posta sotto sequestro, non appena concluse le operazioni di spegnimento, al momento ancora in corso

I comuni limitrofi, tra i quali Costa di Mezzate e Bolgare sono i più interessati dall'evento, sono in contatto con Ats per le modalità di gestione delle problematiche sanitarie come uso prodotti ortofrutticoli, chiusura finestre, etc.

 


Notizie piu lette

twitter youtube