ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Home / Dati e Indicatori / Anomalia annua di precipitazione
Home / Dati e Indicatori / Anomalia annua di precipitazione

Anomalia annua di precipitazione

TEMA AMBIENTALE

Idrometeorologia

 

Clima

ANNO DI RIFERIMENTO

2013

DEFINIZIONE

l’anomalia annua di precipitazione consiste nella differenza tra il valore di pioggia caduta nell’anno in un punto e la relativa media calcolata su un periodo di riferimento. I valori annui e medi delle stazioni sono prima spazializzati con il metodo di Kriging e poi sommati algebricamente per ottenere le mappe di anomalia. I valori medi di pioggia sono riferiti a 174 stazioni, aventi serie storiche superiori ai 15 anni, nel periodo compreso tra il 1908 e il 2003.

UNITA' DI MISURA

mm

DEFINIZIONE DPSIR

STATO

FONTE

ARPA Lombardia

SCOPO INDICATORE E SUA RILEVANZA

l’anomalia di precipitazione indica come e quanto l’anno analizzato si è discostato dalle media delle precipitazioni. Valori negativi indicano precipitazioni inferiori alla media, valori positivi indicano precipitazioni superiori alla media.

ANALISI DEL DATO

il 2013 è stato caratterizzato da anomalie di pioggia da leggermente negative a positive su tutto il territorio regionale. Si nota un trend da negativo (< -200 mm) a positivo ( tra +300 a + 400 mm) spostandosi da ovest verso est nelle aree collinari e di pianura. La Valtellina ha presentato generalmente valori positivi di anomalia, localmente anche superiori ai 300 mm.

Anomalia annua di precipitazione - 2013

Copertura: Regione

Fonte: ARPA Lombardia


Potrebbe anche interessarti

 

​​​​​​​​​​

Notizie Meteorologia

Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube