ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Meteorologia

Da sapere

IL SERVIZIO PUBBLICO DI PREVISIONI METEO PER IL TERRITORIO LOMBARDO

Elaboriamo e forniamo le previsioni meteo in tempo reale ad un bacino di utenza di oltre 10 milioni di abitanti e offriamo supporto meteorologico alla Protezione Civile, grazie ad una rete di monitoraggio di 318 stazioni aggiornate ogni dieci minuti e uno staff di professionisti laureati in fisica, meteorologia, ingegneria e geologia.

​​​​​​​​SAI COSA FA ARPA?

MONITORIAMO E ANALIZZIAMO IN TEMPO REALE LA SITUAZIONE METEO DEL NOSTRO TERRITORIO, PER PREVEDERNE GLI SVILUPPI

 

Il Servizio IdroMeteorologico Regionale, attivo in Arpa Lombardia dal 2004, fornisce un servizio pubblico di informazione meteorologica previsionale per il territorio lombardo e di monitoraggio idronivometeo in tempo reale: tale base conoscitiva ha numerose applicazioni, ad esempio la tutela dai rischi naturali, la gestione della risorsa idrica e la protezione ambientale.

Tutti i dati acquisiti dalle reti di monitoraggio sono validati e archiviati e resi disponibili al pubblico, sia in formato grezzo che elaborati in prodotti di analisi (bollettino quotidiano, settimanale, mensile, annuale). Le previsioni meteorologiche vengono elaborate da meteorologi sulla base della modellistica meteorologica numerica e dei dati osservativi, sono costantemente aggiornate per incontrare le esigenze specifiche dell’utente.
Le competenze sono definite nella L. 16/99 e succ.mod e nella DGR 4599/2015.

Informazioni, segnalazioni, emergenze: a chi rivolgersi ?


La storia

Le attività della struttura prendono avvio nel 1983 quando Regione Lombardia dà incarico a ERSAL (Ente di Sviluppo Agricolo della Lombardia) di progettare il Servizio Agrometeorologico Regionale (SAR) per le esigenze di informazione meteorologica e climatologica degli operatori del comparto agricolo.

Nel 1987 il SAR attiva la prima rete di stazioni meteorologiche meccaniche ed emette i primi bollettini di previsione meteorologica e nel 1990 lo spettro delle attività si estende anche al di fuori del settore agricolo: la rete di monitoraggio si amplia e alle stazioni meteorologiche meccaniche si aggiungono le prime stazioni automatiche.

Dal 1996 il SAR fornisce anche supporto meteorologico operativo alle attività della Protezione Civile regionale.

Nel 2003 la Regione Lombardia accentra le competenze meteorologiche regionali trasferendole dai vari Enti (tra cui ERSAF) ad ARPA Lombardia: nasce il Servizio Meteorologico Regionale (SMR).

Nel 2004 si è completato il trasferimento alle Regioni delle competenze del Servizio Idrografico e Mareografico Nazionale (SIMN), nato agli inizi del Novecento, e nell’ambito di questo processo sono state trasferite ad ARPA le reti di monitoraggio, nucleo iniziale del sistema idrometeorologico con funzioni di presidio sul territorio per la difesa dai rischi naturali.

La Rete Metereologica Regionale

  • Automatica e in continuo: 318 stazioni
  • Rappresentatività: mesoscala
  • Densità media delle stazioni: 1/200 km2
  • Rete operativa anche in orografia complessa: quota stazioni da 10m a 3000m slm
  • Parametri misurati: Temperatura, Precipitazione, Pressione, Radiazione solare globale e netta, Direzione e velocità del vento, umidità, tempo presente
  • Risoluzione temporale: 10 minuti
  • Mezzo trasmissivo: gprs con backup radio dedicata

Le principali attività

  • Monitoraggio e previsione meteorologica per la Lombardia
  • Gestione di una propria rete di stazioni automatiche di misura operanti in tempo reale sul territorio lombardo
  • Funzione meteorologica nel sistema di allertamento della Protezione Civile regionale, in qualità di componente del Centro Funzionale di Regione Lombardia per la prevenzione del rischio naturale e per la gestione delle emergenze ambientali
  • Idrologia operativa (dal 2015 le funzioni ex SIMN sono parte integrante di SMR, favorendo una visione complessiva e ottimizzata del ciclo dell’acqua)
  • Meteorologia applicata ai settori: ambiente (gestione risorsa idrica, qualità aria), agricoltura, salute, infrastrutture critiche
  • Elaborazione, archiviazione e diffusione dei dati meteorologici, idrologici e climatologici; reportistica di analisi meteorologica, idrologica e climatologica
  • Supporta RL nell’attuazione del Piano di gestione del rischio alluvioni e nella gestione della risorsa idrica
  • Ricerca e sviluppo nell’ambito di progetti nazionali ed internazionali


Notizie Meteorologia

Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube