ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Meteorologia




Bollettino Agrometeo

Previsioni a tre giorni e tendenza


LA SETTIMANA DAL 10 GENNAIO AL 16 GENNAIO 2022

Settimana stabile per la graduale affermazione di una robusta figura anticiclonica sull’Europa Centrale. Locali rinforzi di vento, in particolare sui rilievi, ed assenza di precipitazioni. Nei prossimi giorni tempo stabile, ma con un debole e rapido passaggio perturbato tra la sera di domani, mercoledì 19 e la mattina di giovedì 20. Dal pomeriggio di giovedì 20 nuovo flusso stabile settentrionale.

IL TEMPO PREVISTO


Un intenso flusso da nord porta tempo stabile fino al mattino di domani, mercoledì 19, con possibili nebbie e gelate diffuse in pianura e nelle valli. Successivamente temporanea rotazione delle correnti in quota da ovest per l'avvicinamento di un debole nucleo perturbato che porterà annuvolamenti già dalla serata, con isolate e deboli precipitazioni su pianura ed Appennino fino al mattino di giovedì 20. Veloce allontanamento della perturbazione nel pomeriggio con venti da nord in rinforzo a tutte le quote. Venerdì 21 temporanea attenuazione del vento in pianura con cielo prevalentemente sereno e calo delle temperature. Sabato 22 nuovo rinforzo del vento in pianura da ovest, con minore possibilità di formazione di nebbia ma persistenza di gelate notturne. Da domenica 23 sempre flusso in quota da nord, ma più debole e associato ad un’area di alta pressione: anche per l’inizio della prossima settimana si mantiene molto bassa la probabilità di precipitazioni, ma è probabile un’attenuazione generale del vento e un graduale aumento delle temperature, più sensibile sui rilievi.


LE PRECIPITAZIONI


Le temperature massime del 10 gennaio 2022

Settimana caratterizzata da assenza di precipitazioni. Dalla fine di novembre i soli passaggi perturbati registrati sulla regione sono stati deboli, e con precipitazioni solo occasionalmente insistenti su tutto il territorio regionale: il primo passaggio perturbato di dicembre si è registrato tra mercoledì 8 e la mattina di giovedì 9, il secondo venerdì’ 10 e il terzo sabato 25. Nel mese di gennaio la sola debole perturbazione che ha interessato la Lombardia è transitata tra martedì 4 e le prime ore di giovedì 6. Nel complesso dal 29 novembre ad oggi (ultimi 50 giorni) le precipitazioni totali sulla regione sono comprese tra gli 87.6 mm di Cremona e i 19 mm di Colico-LC e Laveno-VA.


LE TEMPERATURE

Temperature massime settimanali superiori alle medie recenti (1990-2019). Temperature minime complessivamente comprese nelle medie recenti. I valori minimi più bassi, al piano o nei fondivalle, si sono registrati, al più, tra il 10 e il 13, con valori fino a -7°/-11°C: -11.2°C a Caiolo-SO il 12, -8.9°C a Rescaldina-MI il 13, -7.7°C a Cortenova-LC il 12, -7.5°C a Castello d’Agogna-PV il 13. Le massime più elevate sulla regione sono state raggiunte, in pianura e nei fondivalle, generalmente venerdì 14 o sabato 15: 17.1°C a Capo di Ponte-BS il 14, 16.7°C a Ranzanico-BG il 14, 15.9°C a Lecco il 15, 15.5°C a Varzi-PV il 15, 13°C a Foppolo-BG (a 1682 m/slm) il 14.



IL VENTO E ALTRI FENOMENI

Settimana più dinamica della precedente, caratterizzata da alcune giornate con rinforzi dei venti, in particolare da nord e sui rilievi. Nel dettaglio: lunedì 10 venti in pianura deboli, prevalentemente occidentali, con qualche rinforzo moderato nel pomeriggio/sera; in montagna venti moderati o forti da nord, in particolare sui rilievi nord-occidentali e centrali, localmente a carattere favonico (medie orarie fino a 15 m/s a Vercana-CO, 13.1 m/s a Mezzoldo-Passo S.Marco-BG, 12.5 m/s a Samolaco-SO). Martedì 11 venti in pianura deboli, prevalentemente occidentali fino al pomeriggio, tendenti da est in serata; in montagna venti moderati o forti da nord, in particolare sui rilievi di confine e su Prealpi centro-occidentali, localmente a carattere favonico (medie orarie fino a 16 m/s a Madesimo P.Spluga-SO, 10.8 m/s a Limone sul Garda-BS, 10.2 m/s a Como). Mercoledì 12 venti in pianura deboli, prevalentemente occidentali in mattinata, variabili dal pomeriggio; in montagna venti deboli o moderati settentrionali, variabili su Appennino; rinforzi localmente forti in quota, in particolare sui rilievi di confine e su Adamello, anche a carattere favonico (14.4 m/s a Lanzada P.Marinelli-SO, 8.3 m/s a Fortunago-PV, 7.6 m/s a Porto Ceresio-VA).


Presentato il Rapporto sullo Stato delle Foreste

La superficie forestale in Lombardia è di 619.726 ettari e ricopre il 26% del territorio regionale. La Lombardia è, per tale ragione, la quarta regione in Italia per estensione di boschi e foreste, e ogni lombardo ha a disposizione 622 m2. di foresta. La superficie boscata nella nostra regione nel decennio 2009-2018 è aumentata complessivamente del 2,7% con un incremento medio annuo di 1.758 ettari che comprende un’espansione naturale del bosco di 1.699 ettari l’anno e la realizzazione di nuovi boschi per 176 ettari ogni anno. La provincia con la maggiore superficie boscata è Brescia, con 171.469 ettari, mentre Como e Lecco sono quelle con il maggiore tasso di boscosità con il 47% del territorio coperto da bosco. Nelle foreste lombarde sono presenti ben 17 specie prevalenti, a dimostrazione della grande biodiversità del territorio. Gli alberi più rappresentati sono castagni (11,3%), abeti rossi (11,1%), carpini neri (10,8%) e faggi (10,4%). A breve il Rapporto, presentato nei giorni scorsi ai colleghi regionali della Commissione Permanente Agricoltura e della Commissione Speciale Montagna, sarà disponibile sul sito di ERSAF.

a



Noccioli in fioritura





News: Presentato il Piano Strategico Nazionale della nuova PAC

Il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali ha presentato il Piano Strategico Nazionale (PSN) per l'attuazione e il coordinamento dei programmi della PAC 2023-2027 alla Commissione Europea, dopo che il Ministro, nei giorni scorsi, l'aveva illustrato a tutte le parti coinvolte, da ultimo al Tavolo del Partenariato. Il Piano mette in campo una strategia unitaria, avvalendosi dei diversi strumenti a disposizione, a partire dai pagamenti diretti e dalle organizzazioni comuni di mercato, allo sviluppo rurale e al PNRR. Obiettivi del PSN sono il potenziamento della competitività del sistema in ottica sostenibile, il rafforzamento della resilienza e della vitalità dei territori rurali, la promozione del lavoro agricolo e forestale di qualità e la sicurezza sui posti di lavoro, il sostegno alla capacità di attivare scambi di conoscenza, ricerca e innovazioni e l'ottimizzazione del sistema di governance. Per ulteriori informazioni: https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/17717 .





ARPA LOMBARDIA. SERVIZIO METEOROLOGICO REGIONALE
Tel. 02.69666.401 Fax 02.69666.248
e-mail: meteo@arpalombardia.it