ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Neve, Valanghe e Ghiacciai

Come nasce il bollettino

Il bollettino valanghe è uno strumento informativo che fornisce un quadro sintetico dell’innevamento e dello stato del manto nevoso e indica il pericolo di valanghe nelle aree di competenza. La previsione dell’evoluzione del manto nelle 24/ 48/ 72 ore, è in funzione dei parametri meteorologici previsti, e permette di definire nel tempo la propensione ad un maggior o minor consolidamento del manto nevoso e di esprimere il corrispondente grado di pericolo.

Il bollettino valanghe viene emesso dai servizi valanghe regionali o provinciali associati in AINEVA (di cui il Centro Nivometeorologico di ARPA Lombardia fa parte). Per la valutazione della stabilità del manto nevoso e la definizione dei gradi di pericolo, i tecnici previsori valanghe AINEVA si avvalgono di:

  • Modelli meteorologici a scala locale;
  • Modelli nivologici (es. SNOWPACK);
  • Dati provenienti da una fitta rete di stazioni nivometeorologiche manuali;
  • Dati provenienti da stazioni nivometeorologiche automatiche;
  • Osservazioni, profili e test di stabilità effettuati in campi fissi o durante i rilievi itineranti.

Per la regione Lombardia, il Centro Nivometeorologico si avvale di:

  • Più di 40 stazioni nivometeorologiche automatiche, dislocate nei siti più rappresentativi della regione, che forniscono in tempo reale dati sui principali parametri fisici riguardanti il manto nevoso.
  • Circa 30 campi neve manuali, dove giornalmente i rilevatori, oltre a fornire i dati meteorologici classici, trasmettono informazioni dettagliate sulle condizioni del manto nevoso e una descrizione sull’attività valanghiva nelle ultime 24 ore.
  • Circa 150 rilievi valangologici itineranti per ogni stagione invernale, durante i quali vengono svolti il profilo stratigrafico e tutte le principali prove di stabilità.
  • Disponibilità quotidiana di profili simulati del manto nevoso mediante il software SNOWPACK.
  • Disponibilità quotidiana di mappe tematiche sull’altezza totale della neve al suolo e sulla neve fresca nelle 24-48-72 ore.

Il metodo con cui viene fatta la valutazione del pericolo di distacco di valanghe è definito sinottico o a scala regionale. Esso è basato principalmente sulle capacità, sull’esperienza e sulle conoscenze scientifiche dei previsori che seguono l’evoluzione del manto nevoso e l’andamento meteorologico e che devono essere in grado di valutare tutti i dati a disposizione per definire il consolidamento del manto nevoso.

Una parte della simbologia grafica utilizzata nei bollettini è condivisa a livello europeo:

  • Le icone di pericolo;
  • I problemi valanghivi;
  • La rappresentazione dei luoghi pericolosi per esposizione e fasce altimetriche.

AINEVA pubblica sul proprio sito, www.aineva.it , un bollettino valanghe omogeneo fra gli associati in modo da facilitare al pubblico la consultazione. A livello internazionale, su www.avalanches.org , è possibile accedere rapidamente a tutti i bollettini valanghe pubblicati in Europa e in Nord America.


Notizie Neve, Valanghe e Glaciologia

LINK UTILI

LINK ai siti italiani

 

Associazione Interregionale Neve e Valanghe
www.aineva.it

Regione Autonoma Valle d’Aosta
www.regione.vda.it

Regione Piemonte
www.arpa.piemonte.it

Provincia Autonoma di Trento
www.provincia.tn.it/meteo

Provincia Autonoma di Bolzano
www.provincia.bz.it/valanghe

Regione del Veneto
www.arpa.veneto.it

Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia
www.regione.fvg.it/asp/valanghe/welcome.asp

Regione Marche
www.protezionecivile.regione.marche.it

Corpo Forestale dello Stato – Servizio Meteomont
www.meteomont.gov.it/infoMeteo/

​​ ​​

LINK ai siti stranieri

Istituto Federale per lo Studio della Neve e delle Valanghe di Davos
www.slf.ch

European Avalance Service
www.avalanches.org

Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube