ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Neve, Valanghe e Ghiacciai


Bollettino neve e valanghe

Il bollettino neve e valanghe viene emesso dal Centro Nivometeorologico di ARPA Lombardia nella sede di Bormio (SO).


venerdì 06.12

sabato 07.12

domenica 08.12

Tendenza
CIELO SERENO SU TUTTI I SETTORI. PERICOLO VALANGHE - PROBLEMI PRINCIPALI: MOVIMENTI LENTI DEL MANTO NEVOSO BASALE ALLE QUOTE MEDIO-BASSE, IN QUOTA LIMITATI LASTRONI DA VENTO.
STAZIONIALTEZZA TOTALE NEVETemperatura aria

cm

ore 8.00

P.so Marinelli 3050 m229-4.9
Vallaccia 2650 m125-2.3
L. Reguzzo 2445 m228-1.8
L. Vacca 2418 m111-2.1
Oga S. C. 2300 m89-4.6
Madesimo 1954 m94-0.8
Palù 2160 m114-0.9
Pantano 2100 m117-2.4
Piani Bobbio 1713 m921.9
Val Gerola 1875 m1480.8


SCALA EUROPEA DEL PERICOLO VALANGHE:

1 - DEBOLE

2 - MODERATO

3 - MARCATO

4 - FORTE

5 - MOLTO FORTE

NON VALUTABILE

NEVE NON PRESENTE


Pericolo valanghe
Zone: Retiche Occidentali, Retiche Centrali, Retiche Orientali, Adamello, Orobie Centrali, Orobie Occidentali
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
Tutte le esposizioni
LUOGHI PERICOLOSI
Oltre 1500 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Neve ventata
VENTO
5-15 Km/h
2100-2300 m
TEMPERATURE
in lieve calo
GRADO DI PERICOLO: 2 MODERATO Il problema principale è costituito dalla presenza recenti lastroni di neve a debole coesione, di piccole o medie dimensioni, localizzati nei pendii sottovento a qualsiasi esposizione. Essi sono ben evidenti e pertanto evitabili. E' possibile provocarne il distacco generalmente con forte sovraccarico. La parte basale del manto risulta ben assestata e compatta. Attività valanghiva spontanea generalmente assente. Alle quote medio-basse, soprattutto sui versanti esposti a meridione, dove sono presenti evidenti fessurazioni da scorrimento del manto nevoso favoriti dal suolo non gelato, permane la possibilità di isolati distacchi spontanei di fondo.


Pericolo valanghe: grado 2 - moderato

Pericolo valanghe
Zone: Prealpi Occidentali, Prealpi Bergamasche, Prealpi Bresciane
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
Versanti da W a E passando da Sud
LUOGHI PERICOLOSI
Oltre 1500 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Valanghe di slittamento
VENTO
5-15 Km/h
2100-2300 m
TEMPERATURE
in lieve calo
GRADO DI PERICOLO: 1 DEBOLE. Il problema principale è costituito dal potenziale scivolamento del manto nevoso in corrispondenza del suolo non gelato. Isolati distacchi di fondo di piccole o medie dimensioni saranno possibili specialmente sui pendii erbosi esposti a meridione. A nord manto nevoso ben rigelato e compatto.


Pericolo valanghe: grado 1 - debole


SITUAZIONE
Prosegue la fase di tempo stabile sulle nostre montagne, con cielo sereno per tutto il giorno e comparsa di velature alte in serata.
Il manto nevoso è in fase di assestamento e graduale consolidamento con formazione di croste sui versanti più esposti al sole; alle quote medio-basse permangono attivi movimenti lenti (bocche di balena), mentre più in quota sono presenti lastroni da vento ben localizzati nelle zone di deposito.
CIELO IN PREVALENZA SERENO, UN PO' DI NUVOLE SU CRESTE DI CONFINE. PERICOLO VALANGHE - PROBLEMI PRINCIPALI: MOVIMENTI LENTI DEL MANTO NEVOSO BASALE ALLE QUOTE MEDIO-BASSE, IN QUOTA LIMITATI LASTRONI DA VENTO RECENTI.


SCALA EUROPEA DEL PERICOLO VALANGHE:

1 - DEBOLE

2 - MODERATO

3 - MARCATO

4 - FORTE

5 - MOLTO FORTE

NON VALUTABILE

NEVE NON PRESENTE


Pericolo valanghe
Zone: Retiche Occidentali, Retiche Centrali, Retiche Orientali, Adamello, Orobie Centrali, Orobie Occidentali
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
Tutte le esposizioni
LUOGHI PERICOLOSI
Oltre 1500 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Neve ventata
VENTO
15-40 Km/h
2100-2400 m
TEMPERATURE
stazionarie
GRADO DI PERICOLO: 2 MODERATO Il problema principale sarà costituito dalla presenza recenti lastroni di neve a debole coesione, di piccole o medie dimensioni, localizzati nei pendii sottovento a qualsiasi esposizione. Essi saranno ben evidenti e pertanto evitabili. Sarà possibile provocarne il distacco generalmente con forte sovraccarico. La parte basale del manto risulterà ben assestata e compatta. Attività valanghiva spontanea generalmente assente. Alle quote medio-basse, soprattutto sui versanti esposti a meridione, dove saranno presenti evidenti fessurazioni da scorrimento del manto nevoso favoriti dal suolo non gelato, permarrà la possibilità di isolati distacchi spontanei di fondo.


Pericolo valanghe: grado 2 - moderato

Pericolo valanghe
Zone: Prealpi Occidentali, Prealpi Bergamasche, Prealpi Bresciane
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
Versanti da W a E passando da Sud
LUOGHI PERICOLOSI
Oltre 1500 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Valanghe di slittamento
VENTO
15-40 Km/h
2100-2400 m
TEMPERATURE
stazionarie
GRADO DI PERICOLO: 1 DEBOLE. Il problema principale sarà costituito dal potenziale scivolamento del manto nevoso in corrispondenza del suolo non gelato. Isolati distacchi di fondo di piccole o medie dimensioni saranno possibili specialmente sui pendii erbosi esposti a meridione. A nord manto nevoso ben rigelato e compatto.


Pericolo valanghe: grado 1 - debole


SITUAZIONE
Cielo sereno o appena velato; un po' di nuvolosità sulle creste di confine.
Continuerà la fase di assestamento e graduale consolidamento del manto nevoso con formazione di croste sui versanti più esposti al sole; alle quote medio-basse permarranno attivi movimenti lenti (bocche di balena), mentre più in quota sono presenti lastroni da vento ben localizzati nelle zone di deposito.
SERENO AL MATTINO POI AUMENTO DELLA NUVOLOSITA'. PERICOLO VALANGHE - PROBLEMI PRINCIPALI: MOVIMENTI LENTI DEL MANTO NEVOSO BASALE ALLE QUOTE MEDIO-BASSE, IN QUOTA LIMITATI LASTRONI DA VENTO RECENTI.


SCALA EUROPEA DEL PERICOLO VALANGHE:

1 - DEBOLE

2 - MODERATO

3 - MARCATO

4 - FORTE

5 - MOLTO FORTE

NON VALUTABILE

NEVE NON PRESENTE


Pericolo valanghe
Zone: Retiche Occidentali, Retiche Centrali, Retiche Orientali, Adamello, Orobie Centrali, Orobie Occidentali
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
Tutte le esposizioni
LUOGHI PERICOLOSI
Oltre 1500 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Neve ventata
VENTO
15-40 Km/h
1800-3000 m
TEMPERATURE
in aumento
GRADO DI PERICOLO: 2 MODERATO Il problema principale sarà costituito dalla presenza recenti lastroni di neve a debole coesione, di piccole o medie dimensioni, localizzati nei pendii sottovento a qualsiasi esposizione. Essi saranno ben evidenti e pertanto evitabili. Sarà possibile provocarne il distacco generalmente con forte sovraccarico. La parte basale del manto risulterà ben assestata e compatta. Attività valanghiva spontanea generalmente assente. Alle quote medio-basse, soprattutto sui versanti esposti a meridione, dove saranno presenti evidenti fessurazioni da scorrimento del manto nevoso favoriti dal suolo non gelato, permarrà la possibilità di isolati distacchi spontanei di fondo.


Pericolo valanghe: grado 2 - moderato

Pericolo valanghe
Zone: Prealpi Occidentali, Prealpi Bergamasche, Prealpi Bresciane
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
Versanti da W a E passando da Sud
LUOGHI PERICOLOSI
Oltre 1500 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Valanghe di slittamento
VENTO
15-40 Km/h
1800-3000 m
TEMPERATURE
in aumento
GRADO DI PERICOLO: 1 DEBOLE. Il problema principale sarà costituito dal potenziale scivolamento del manto nevoso in corrispondenza del suolo non gelato. Isolati distacchi di fondo di piccole o medie dimensioni saranno possibili specialmente sui pendii erbosi esposti a meridione. A nord manto nevoso ben rigelato e compatto.


Pericolo valanghe: grado 1 - debole


SITUAZIONE
Sereno al mattino poi aumento della nuvolosità a partire da Ovest; nella notte un po' di nevischio sulle creste di confine. Temperature in aumento sui settori occidentali e Prealpi. Continuerà la fase di assestamento e graduale consolidamento del manto nevoso con formazione di croste sui versanti più esposti al sole; alle quote medio-basse permarranno attivi movimenti lenti (bocche di balena), mentre più in quota sono presenti lastroni da vento ben localizzati nelle zone di deposito.
TENDENZA:  VARIAMENTE NUVOLOSO CON DEBOLI NEVICATE SU RETICHE. TEMPERATURE IN CALO. VENTI IN QUOTA FORTI DA NORD-OVEST. PERICOLO VALANGHE STAZIONARIO.
 
Prossima emissione: 07/12/2019 alle 13:00
 
Previsore: LOMBARDIA

Notizie Neve, Valanghe e Glaciologia

LINK UTILI

LINK ai siti italiani

 

Associazione Interregionale Neve e Valanghe
www.aineva.it

Regione Autonoma Valle d’Aosta
www.regione.vda.it

Regione Piemonte
www.arpa.piemonte.it

Provincia Autonoma di Trento
www.provincia.tn.it/meteo

Provincia Autonoma di Bolzano
www.provincia.bz.it/valanghe

Regione del Veneto
www.arpa.veneto.it

Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia
www.regione.fvg.it/asp/valanghe/welcome.asp

Regione Marche
www.protezionecivile.regione.marche.it

Corpo Forestale dello Stato – Servizio Meteomont
www.meteomont.gov.it/infoMeteo/

​​ ​​

LINK ai siti stranieri

Istituto Federale per lo Studio della Neve e delle Valanghe di Davos
www.slf.ch

European Avalance Service
www.avalanches.org

Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube