ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Neve, Valanghe e Ghiacciai


Bollettino neve e valanghe

Il bollettino neve e valanghe viene emesso dal Centro Nivometeorologico di ARPA Lombardia nella sede di Bormio (SO).


mercoledì 20.11

giovedì 21.11

venerdì 22.11

Tendenza
GRADUALE SCHIARITE FINO A POCO NUVOLOSO DAL POMERIGGIO. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO SU RETICHE-OROBIE-ADAMELLO E PREALPI BRESCIANE, 2 MODERATO SU PREALPI E OROBIE OCCIDENTALI IN POSSIBILE AUMENTO.
STAZIONIALTEZZA TOTALE NEVENeve fresca

cm

cm - 48 ore

P.so Marinelli 3050 m22615
Vallaccia 2650 m13210
L. Reguzzo 2445 m20432
L. Vacca 2418 m10710
Oga S. C. 2300 m10610
Madesimo 1954 m10015
Palù 2160 m1127
Pantano 2100 m1255
Piani Bobio 1713 m7529
Val Gerola 1875 m13731


SCALA EUROPEA DEL PERICOLO VALANGHE:

1 - DEBOLE

2 - MODERATO

3 - MARCATO

4 - FORTE

5 - MOLTO FORTE

NON VALUTABILE

NEVE NON PRESENTE


Pericolo valanghe
Zone: Retiche Occidentali, Retiche Centrali, Retiche Orientali, Adamello, Orobie Centrali, Prealpi Bresciane
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
Tutte le esposizioni
LUOGHI PERICOLOSI
oltre 1600-1800 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Neve ventata
VENTO
15-20 km/h da Sud
1800 - 2000 m
TEMPERATURE
in lieve aumento le massime
PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO PROBLEMA PRINCIPALE: NEVE VENTATA IN QUOTA e NEVE BAGNATA IN BASSA QUOTA Valanghe provocate: in quota sui pendii ripidi, in presenza di recenti accumuli da vento, è possibile con debole sovraccarico il distacco di lastroni soffici superficiali di piccole e medie dimensioni; a quote medio-basse valanghe di neve bagnata. Valanghe spontanee; possibili scaricamenti e valanghe di medie e grandi dimensioni anche di fondo, di neve bagnata, al di sotto dei 2300 metri; più in quota valanghe a lastroni generalmente di medie dimensioni.


Pericolo valanghe: grado 3 - marcato

Pericolo valanghe
Zone: Orobie Occidentali, Prealpi Occidentali, Prealpi Bergamasche
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
Versanti da NE a SW
LUOGHI PERICOLOSI
oltre 1400-1800 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Valanghe di slittamento
VENTO
15-20 km/h da Sud
1800 - 2000 m
TEMPERATURE
in lieve aumento le massime
PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO in possibile aumento a 3 MARCATO PROBLEMA PRINCIPALE: NEVE VENTATA IN QUOTA e NEVE BAGNATA IN BASSA QUOTA Valanghe provocate: in quota sui pendii ripidi, in presenza di recenti accumuli da vento, il distacco di lastroni soffici superficiali di piccole e medie dimensioni; a quote medio-basse valanghe di neve bagnata. Valanghe spontanee; possibili scaricamenti e valanghe generalmente di medie dimensioni anche di fondo, di neve bagnata, al di sotto dei 2300 metri; più in quota valanghe a lastroni generalmente di piccole dimensioni.


Pericolo valanghe: Aumento da grado 2 - moderato a 3 - marcato


SITUAZIONE
La giornata odierna sarà caratterizzata da un temporaneo miglioramento delle condizioni meteorologiche, in seguito correnti di aria umida instabile porteranno ad un peggioramento del tempo almeno fino alla giornata di sabato. Oggi diminuzione della nuvolosità fino a cielo poco nuvoloso.
Nelle ultime 48 ore  registrate precipitazioni nevose al di sopra dei 1600 metri di quota con quantitativi a 2000 metri di: 5-10 cm su Alta Valtellina, Adamello, Prealpi Occidentali, Bresciane e Bergamasche  10-15 cm sui settori Retici, 20-30 cm su Orobie Occidentali e Centrali.
Il manto nevoso è in fase di assestamento e lento consolidamento; esso permane costituito alle quote medio-basse da strati basali molto umidi e poco ancorati al terreno erboso; più in quota risulta asciutto e caratterizzato, nelle zone favorevoli all'accumulo, dalla presenza da lastroni da vento ancora instabili.
 
GRADUALE PEGGIORAMENTO. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO SU RETICHE-OROBIE-ADAMELLO E PREALPI BRESCIANE, 2 MODERATO SU PREALPI E OROBIE OCCIDENTAL IN POSSIBILE AUMENTO.


SCALA EUROPEA DEL PERICOLO VALANGHE:

1 - DEBOLE

2 - MODERATO

3 - MARCATO

4 - FORTE

5 - MOLTO FORTE

NON VALUTABILE

NEVE NON PRESENTE


Pericolo valanghe
Zone: Retiche Occidentali, Retiche Centrali, Retiche Orientali, Adamello, Orobie Centrali, Prealpi Bresciane
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M LIMITE DELLE NEVICATE TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
Tutte le esposizioni
LUOGHI PERICOLOSI
oltre 1600-1800 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Neve ventata
VENTO
15-20 km/h da Sud
1500 m
TEMPERATURE
in lieve aumento le massime
PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO in possibile aumento a 3 MARCATO PROBLEMA PRINCIPALE: NEVE VENTATA IN QUOTA e NEVE BAGNATA IN BASSA QUOTA Valanghe provocate: in quota sui pendii ripidi, in presenza di recenti e nuovi accumuli da vento, sarà possibile con debole sovraccarico il distacco di lastroni soffici superficiali di piccole e medie dimensioni; a quote medio-basse valanghe di neve bagnata. Valanghe spontanee; possibili scaricamenti e valanghe generalmente di medie dimensioni anche di fondo, di neve bagnata, al di sotto dei 2300 metri; più in quota valanghe a lastroni generalmente di piccole dimensioni.


Pericolo valanghe: grado 3 - marcato

Pericolo valanghe
Zone: Orobie Occidentali, Prealpi Occidentali, Prealpi Bergamasche
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M LIMITE DELLE NEVICATE TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
Versanti da NE a SW
LUOGHI PERICOLOSI
oltre 1400-1800 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Valanghe di slittamento
VENTO
15-20 km/h da Sud
1500 m
TEMPERATURE
in lieve aumento le massime
PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO in possibile aumento a 3 MARCATO PROBLEMA PRINCIPALE: NEVE VENTATA IN QUOTA e NEVE BAGNATA IN BASSA QUOTA Valanghe provocate: in quota sui pendii ripidi, in presenza di recenti accumuli da vento, sarà possibile con debole sovraccarico il distacco di lastroni soffici superficiali di piccole e medie dimensioni; a quote medio-basse valanghe di neve bagnata. Valanghe spontanee; possibili scaricamenti e valanghe generalmente di medie dimensioni anche di fondo, di neve bagnata, al di sotto dei 2300 metri; più in quota valanghe a lastroni generalmente di piccole dimensioni.


Pericolo valanghe: Aumento da grado 2 - moderato a 3 - marcato


SITUAZIONE
Al mattino cielo nuvoloso con possibilità di deboli precipitazioni sul settore occidentale della regione, in seguito aumento della nuvolosità con deboli precipitazioni in estensione a tutta la regione. Limite della neve intorno a 1500 m. Previsti 5 cm di neve fresca.
Il manto nevoso sarà in continua fase di assestamento e lento consolidamento; esso permane costituito alle quote medio-basse da strati basali molto umidi e poco ancorati al terreno erboso, più in quota risulta asciutto e caratterizzato dalla presenza, nelle zone preferenziali all' accumulo, di lastroni da vento ancora instabili. Le precipitazioni previste non modificheranno sostanzialmente la stabilità del manto nevoso.
TEMPO INSTABILE. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO SU RETICHE-OROBIE-ADAMELLO E PREALPI BRESCIANE, 2 MODERATO SU PREALPI E OROBIE OCCIDENTAL IN POSSIBILE AUMENTO.