ARPA Lombardia - Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente

Neve, Valanghe e Ghiacciai


Bollettino neve e valanghe

Il bollettino neve e valanghe viene emesso dal Centro Nivometeorologico di ARPA Lombardia nella sede di Bormio (SO).


sabato 27.02

domenica 28.02

lunedì 01.03

Tendenza
DA POCO NUVOLOSO A SERENO, DAL POMERIGGIO-SERA AUMENTO DELLA COPERTURA. PERICOLO VALANGHE 2 MODERATO SU TUTTI I SETTORI. PROBLEMA PRINCIPALE: VALANGHE DI NEVE UMIDA O BAGNATA.
Stazioni automaricheTemperatura ore 8.00Altezza tot. neve (cm)

Aprica (1950 m)0,6137
Gerola (1875 m)2,0203
La Vallaccia (2660 m)-6,3226
Marinelli (3050 m)-7246
Pantano Avio (2108 m)0,5153
Piani Bobbio (1713 m)4,7150
Madesimo (1880 m)0,1116
Valmasino (2270 m)0,7232
Presolana (1858 m)5,1172
Veddasca (1302 m)750


SCALA EUROPEA DEL PERICOLO VALANGHE:

1 - DEBOLE

2 - MODERATO

3 - MARCATO

4 - FORTE

5 - MOLTO FORTE

NON VALUTABILE

NEVE NON PRESENTE


Pericolo valanghe
Zone: Retiche Occidentali, Retiche Centrali, Retiche Orientali, Adamello, Orobie Centrali
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
versanti orientali meridionali e sud occidentali
LUOGHI PERICOLOSI
Oltre 1400 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Neve bagnata
VENTO
5-20 Km/h da E-NE
2100-2300 m - ore centrali
TEMPERATURE
in diminuzione
GRADO DI PERICOLO: 2 MODERATO Su alcuni pendii ripidi in quota, in presenza di lastroni da vento, è ancora possibile provocare distacchi di piccole e medie dimensioni generalmente con forte sovraccarico; in presenza di neve bagnata il distacco è possibile anche con debole sovraccarico. L'attività valanghiva spontanea interessa prevalentemente i versanti più esposti al sole con valanghe di neve umida o bagnata di dimensioni medie e in alcuni casi grandi, anche di fondo. A quote medio-basse in presenza di movimenti basali del manto nevoso (bocche di balena), si possono verificare distacchi di fondo generalmente di piccole e medie dimensioni (evitare assolutamente di transitare in prossimità di queste situazioni il cui movimento è sempre in atto e può collassare in qualsiasi momento).


Pericolo valanghe: grado 2 - moderato riscaldamento

Pericolo valanghe
Zone: Orobie Occidentali, Prealpi Occidentali, Prealpi Bergamasche, Prealpi Bresciane
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
tutti i versanti
LUOGHI PERICOLOSI
Oltre 1000 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Neve bagnata
VENTO
5-20 Km/h da E-NE
2100-2300 m - ore centrali
TEMPERATURE
in diminuzione
GRADO DI PERICOLO: 2 MODERATO Nel corso delle ore più calde della giornata il distacco di valanghe di neve bagnata è possibile anche con debole sovraccarico. L'attività valanghiva spontanea interessa prevalentemente i versanti meridionali con valanghe di neve umida o bagnata di dimensioni medie e in alcuni casi grandi, anche di fondo. A quote medio-basse in presenza di movimenti basali del manto nevoso (bocche di balena) a tutte le esposizioni, si possono verificare distacchi di fondo di medie dimensioni, localmente anche grandi (evitare assolutamente di transitare in prossimità di queste situazioni il cui movimento è sempre in atto e può collassare in qualsiasi momento).


Pericolo valanghe: grado 2 - moderato riscaldamento


SITUAZIONE
L'alta pressione su gran parte dell'Europa continua ad influenzare il tempo sulla regione alpina mantenendo anche oggi, sulle nostre montagne, condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso; dal tardo pomeriggio-sera aumento della nuvolosità e, nella notte, possibili isolate ma molto deboli precipitazioni con temperature in abbassamento. Sui versanti meridionali sono presenti croste da rigelo portanti via via  più consistenti fino ai 2600-2800 metri di quota, l'irraggiamento diurno determina un generale indebolimento del  manto nevoso fino alle quote medie e, sui versanti meridionali più esposti al sole, anche fino a 2800-3000 m di quota. Nel corso delle ore più calde della giornata, sui versanti non ancora scaricati, si possono verificare distacchi di valanghe  spontanee di medie e grandi dimensioni e in singoli casi molto grandi. Alle fasce altimetriche minori, prevalentemente sui settori prealpini, permangono  attivi i movimenti lenti basali del manto nevoso.
 
NUVOLOSITA' RESIDUA AL MATTINO, NEL POMERIGGIO CIELO PIU' SERENO CON RIALZO DELLE TEMPERATURE. PERICOLO VALANGHE 2 MODERATO SU TUTTI I SETTORI. PROBLEMA PRINCIPALE: VALANGHE DI NEVE UMIDA O BAGNATA.


SCALA EUROPEA DEL PERICOLO VALANGHE:

1 - DEBOLE

2 - MODERATO

3 - MARCATO

4 - FORTE

5 - MOLTO FORTE

NON VALUTABILE

NEVE NON PRESENTE


Pericolo valanghe
Zone: Retiche Occidentali, Retiche Centrali, Retiche Orientali, Adamello, Orobie Centrali
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
versanti orientali meridionali e sud occidentali
LUOGHI PERICOLOSI
Oltre 1400 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Neve bagnata
VENTO
5-15 Km/h da Est
1800-2100 m - ore centrali
TEMPERATURE
minime in calo
GRADO DI PERICOLO: 2 MODERATO Su alcuni pendii ripidi in quota, in presenza di lastroni da vento, sarà ancora possibile provocare distacchi di piccole e medie dimensioni generalmente con forte sovraccarico; in presenza di neve bagnata il distacco sarà possibile anche con debole sovraccarico. L'attività valanghiva spontanea interesserà prevalentemente i versanti più esposti al sole con valanghe di neve umida o bagnata di dimensioni medie e in alcuni casi grandi, anche di fondo. A quote medio-basse in presenza di movimenti basali del manto nevoso (bocche di balena), si potranno verificare distacchi di fondo generalmente di piccole e medie dimensioni (evitare assolutamente di transitare in prossimità di queste situazioni il cui movimento è sempre in atto e può collassare in qualsiasi momento).


Pericolo valanghe: grado 2 - moderato riscaldamento

Pericolo valanghe
Zone: Orobie Occidentali, Prealpi Occidentali, Prealpi Bergamasche, Prealpi Bresciane
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
tutti i versanti
LUOGHI PERICOLOSI
Oltre 1000 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Neve bagnata
VENTO
5-15 Km/h da Est
1800-2100 m - ore centrali
TEMPERATURE
minime in calo
GRADO DI PERICOLO: 2 MODERATO Nel corso delle ore più calde della giornata il distacco di valanghe di neve bagnata sarà possibile anche con debole sovraccarico. L'attività valanghiva spontanea interesserà prevalentemente i versanti meridionali con valanghe di neve umida o bagnata di dimensioni medie e in alcuni casi grandi, anche di fondo. A quote medio-basse in presenza di movimenti basali del manto nevoso (bocche di balena) a tutte le esposizioni, si potranno verificare distacchi di fondo di medie dimensioni, localmente anche grandi (evitare assolutamente di transitare in prossimità di queste situazioni il cui movimento è sempre in atto e può collassare in qualsiasi momento).


Pericolo valanghe: grado 2 - moderato riscaldamento


SITUAZIONE
Al mattino nuvolosità bassa residua, in progressiva dissoluzione; nel pomeriggio cielo da poco nuvoloso a sereno e rialzo delle temperature.  Il manto nevoso presenterà un buon rigelo degli strati più prossimi alla superficie, con formazione di robuste croste portanti. Sui versanti meridionali queste si indeboliranno gradualmente durante la giornata per effetto del riscaldamento. A nord il manto nevoso manterrà caratteristiche più invernali, esso presenterà un buon consolidamento; solo alle quote maggiori ed alle esposizioni più sfavorevoli saranno presenti lastroni da vento poggianti su superfici deboli inglobate.
CIELO SERENO E TEMPERATURE IN AUMENTO. PERICOLO VALANGHE 2 MODERATO SU TUTTI I SETTORI. PROBLEMA PRINCIPALE: VALANGHE DI NEVE UMIDA O BAGNATA.


SCALA EUROPEA DEL PERICOLO VALANGHE:

1 - DEBOLE

2 - MODERATO

3 - MARCATO

4 - FORTE

5 - MOLTO FORTE

NON VALUTABILE

NEVE NON PRESENTE


Pericolo valanghe
Zone: Retiche Occidentali, Retiche Centrali, Retiche Orientali, Adamello, Orobie Centrali
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
versanti orientali meridionali e sud occidentali
LUOGHI PERICOLOSI
Oltre 1400 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Neve bagnata
VENTO
5-10 Km/h da Est poi Sud
2500-2700 m - ore centrali
TEMPERATURE
temperature in aumento
GRADO DI PERICOLO: 2 MODERATO Su alcuni pendii ripidi in quota, in presenza di lastroni da vento, sarà ancora possibile provocare distacchi di piccole e medie dimensioni generalmente con forte sovraccarico; in presenza di neve bagnata il distacco sarà possibile anche con debole sovraccarico. L'attività valanghiva spontanea interesserà prevalentemente i versanti più esposti al sole con valanghe di neve umida o bagnata di dimensioni medie e in alcuni casi grandi, anche di fondo. A quote medio-basse in presenza di movimenti basali del manto nevoso (bocche di balena), si potranno verificare distacchi di fondo generalmente di piccole e medie dimensioni (evitare assolutamente di transitare in prossimità di queste situazioni il cui movimento è sempre in atto e può collassare in qualsiasi momento).


Pericolo valanghe: grado 2 - moderato riscaldamento

Pericolo valanghe
Zone: Orobie Occidentali, Prealpi Occidentali, Prealpi Bergamasche, Prealpi Bresciane
LUOGHI PERICOLOSI SITUAZIONE TIPICA VENTO A 3000M ZERO TERMICO TEMPERATURE
LUOGHI PERICOLOSI
tutti i versanti
LUOGHI PERICOLOSI
Oltre 1000 m
PROBLEMA PRINCIPALE
Neve bagnata
VENTO
5-10 Km/h da Est poi Sud
2500-2700 m - ore centrali
TEMPERATURE
temperature in aumento
GRADO DI PERICOLO: 2 MODERATO Nel corso delle ore più calde della giornata il distacco di valanghe di neve bagnata sarà possibile anche con debole sovraccarico. L'attività valanghiva spontanea interesserà prevalentemente i versanti meridionali con valanghe di neve umida o bagnata di dimensioni medie e in alcuni casi grandi, anche di fondo. A quote medio-basse in presenza di movimenti basali del manto nevoso (bocche di balena) a tutte le esposizioni, si potranno verificare distacchi di fondo di medie dimensioni, localmente anche grandi (evitare assolutamente di transitare in prossimità di queste situazioni il cui movimento è sempre in atto e può collassare in qualsiasi momento).


Pericolo valanghe: grado 2 - moderato riscaldamento


SITUAZIONE
Su tutti i settori cielo in prevalenza sereno e temperature in aumento. Sui versanti esposti a Nord il manto nevoso manterrà caratteristiche più invernali, esso presenterà un buon consolidamento; solo alle quote maggiori ed alle esposizioni più sfavorevoli saranno presenti lastroni da vento poggianti su superfici deboli inglobate. Sui versanti meridionali si presenterà consolidato per rigelo , con presenza di robuste croste portanti che  si indeboliranno gradualmente durante la giornata per effetto del riscaldamento.
TENDENZA:  SERENO O POCO NUVOLOSO CON TEMPERATURE STAZIONARIE. VENTI IN QUOTA GENERALMENTE DEBOLI MERIDIONALI. PERICOLO VALANGHE IN DIMINUZIONE.
 
Prossima emissione: 28/02/2021 alle 13:00
 
Previsore: LB SU

Notizie Neve, Valanghe e Glaciologia

LINK UTILI

LINK ai siti italiani

 

Associazione Interregionale Neve e Valanghe
www.aineva.it

Regione Autonoma Valle d’Aosta
www.regione.vda.it

Regione Piemonte
www.arpa.piemonte.it

Provincia Autonoma di Trento
www.provincia.tn.it/meteo

Provincia Autonoma di Bolzano
www.provincia.bz.it/valanghe

Regione del Veneto
www.arpa.veneto.it

Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia
www.regione.fvg.it/asp/valanghe/welcome.asp

Regione Marche
www.protezionecivile.regione.marche.it

Corpo Forestale dello Stato – Servizio Meteomont
www.meteomont.gov.it/infoMeteo/

​​ ​​

LINK ai siti stranieri

Istituto Federale per lo Studio della Neve e delle Valanghe di Davos
www.slf.ch

European Avalance Service
www.avalanches.org

Aiutaci a migliorare questa pagina
 

Le informazioni fornite sono chiare ed esaustive?

 
 
twitter youtube