Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Per saperne di più consulta la Consulta la PRIVACY POLICY.

L'utilizzo di cookie di terze parti, comunque responsabili del trattamento, consente di attivare l'incorporamento di elementi necessari al funzionamento del social network Twitter e dell'interprete di dati geografici OpenStreetMap. Prima di proseguire la navigazione scegli quali accettare dei suddetti Cookie per attivare il relativo elemento, oppure clicca su "Chiudi e rifiuta tutto".

Salta al contenuto principale
800.061.160

TAVERNOLA - MONTE SARESANO

Area Tavernola - Monte Saresano
Comune TAVERNOLA BERGAMASCA, VIGOLO
Provincia Bergamo
Tipologia Monitoraggio Acquisizione manuale e automatica
Monitorata dal CMG

dal 2021 radar da terra con trasmissione near-real time

Monitorata

Dal 1970 a cura dei gestori degli impianti estrattivi di Monte Saresano, da inizio 2021 Radar da terra inizialmente gestito dalla Provincia di Bergamo

Modalità di acquisizione dei dati in tempo reale

I valori rilevati dal radar da terra vengo acquisiti ad intervalli diversificati in relazione alle velocità di spostamento del versante.
Gli altri strumenti, a cura dei gestori degli impianti estrattivi, acquisiscono dati con tempistiche variabili tra 30 a 360 minuti. I dati vengono visualizzati ed elaborati anche presso il CMG di ARPA

Numero e sistemi di trasmissione

2 modem rete mobile / 1 modem rete fissa in backup per il Radar

Strumentazione installata

rilevamento automatico: un radar da terra ad apertura sintetica, una webcam (gestiti da ARPA Lombardia)
Inclinometri, fessurimetri, estensimetri superficiali e profondi multibase, GPS, mire ottiche, piezometri, stazione meteorologica con pluviometro e termometro (gestiti dall’azienda che ha in concessione l’attività estrattiva)
rilevamento manuale: tubi inclinometrici, estensimetri multibase in foro, estensimetri superficiali, misure topografiche (gestiti dall’azienda che ha in concessione l’attività estrattiva)

Campagne annuali di misura manuale

cadenza mensile e bimestrale

Dati acquisiti ogni anno

48180 (solo Radar ARPA) a cui si aggiungono oltre 2 milioni di dati acquisiti tramite gli strumenti di proprietà dall’azienda che ha in concessione l’attività estrattiva

Descrizione del dissesto

La frana di Tavernola è situata sul versante sud orientale del monte Saresano, nei comuni di Tavernola e di Vigolo, tra le quote 350 e 660 m s.l.m.. Si tratta di una frana di scivolamento rotazionale - traslativo che coinvolge i calcari marnosi della formazione del Calcare di Domaro (Giurassico inferiore), ben stratificati e interessati da piegamenti con assi orientati E-O, faglie e fratture sia parallele che perpendicolari ai piani assiali. L’areale di frana è di circa 100.000 m2, con profondità media di scivolamento compresa, in funzione delle ipotesi, fra 21 e 15 metri da p.c. per un volume stimato fra 2,1 e 1,5 milioni di metri cubi.
Il versante è stato interessato dal 1902 al 2000 da attività mineraria per estrazione di marna da cemento: buona parte della frana è ubicata entro la concessione mineraria ad esclusione della parte sommitale. Si ha notizia di una prima fase di attivazione della frana nel dicembre 1970 (Frana di Natale) in seguito alla quale la Società titolare della concessione mineraria ha organizzato un sistema di monitoraggio che è stato via via implementato nel corso degli anni e ha consentito di rilevare la fase di forte accelerazione del febbraio 2021 (velocità fino a 2-2,5 cm/giorno) che ha portato alla evacuazione del cementificio posto alla base del pendio e di alcune abitazioni limitrofe, la chiusura di due Strade Provinciali e di una Comunale e l’approntamento di piani di protezione civile che hanno coinvolto tutti i comuni affacciati sul Lago d’Iseo in previsione del potenziale tsunami dovuto alla caduta a lago di masse detritiche.
Dal 25 agosto 2021 Arpa monitora il dissesto tramite un sistema di interferometria radar da terra con sensore posizionato in prossimità del municipio di Tavernola e si avvale anche dei dati forniti dal sistema di monitoraggio sia automatico che manuale della Società che gestisce la miniera (costituito da stazione totale topografica con 55 mire ottiche, GPS, estensimetri superficiali e in foro, inclinometri, cavi TDR e stazione meteorologica).
I dati registrati dalla strumentazione, dopo l’accelerazione della prima parte del 2021, hanno mostrato nel corso del 2022 velocità di spostamento tra i 2 e i 10 cm/anno, dato che sembra riportare la dinamica del dissesto a valori confrontabili a quelli misurati negli ultimi anni.

Webcam

webcam-non-disponibile

webcam-mockup